Twitter condanna Twitpic e poi lo salva (in parte)

twitter-logo

La lunga vicenda che ha visto protagonisti Twitter e Twitpic è giunta al termine. Twitpic, il servizio internet destinato al caricamento delle foto, ha svolto per anni il ruolo di “archivio” per Twitter, fino a quando quest’ultimo non ha implementato un proprio servizio di hosting.

Twitter ha in seguito minacciato i vertici di Twitpic di revocar loro l’accesso alle API del social network (che di fatto ne avrebbe decretato una rapida morte vista la forte interconnessione tra i due servizi) se non avessero rinunciato al proprio marchio registrato (trademark). A quel punto Noah Everett, fondatore di Twitpic, si era visto costretto ad annunciare la chiusura del sito entro il 25 di Ottobre.

Durante la giornata di ieri, a sorpresa, lo stesso Everett ha tuttavia reso noto che Twitpic resterà in piedi e che gli utenti potranno continuare ad accedere alle proprie foto…grazie all’aiuto di Twitter. In pratica il social network ha acquisito il dominio Twitpic e tutte le sue foto, facendo in modo che queste ultime rimanessero accessibili da parte degli utenti.

Per il resto Twitpic può essere considerato morto e sepolto dal momento che le applicazioni per Android e iOS sono state rimosse dagli store e il sito web non accetta più nuove foto. Un triste epilogo insomma.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Walter

    I servizi “collaterali” non nascono per la gloria e la beneficienza, sicuramente Twitpic aveva dei costi di gestione. Così facendo hanno salvato capra e cavoli ed hanno spento un servizio che, personalmente, non mi è mai piaciuto.

Top