MEGA è nuovamente accessibile dall’Italia

mega

Il sito web Mega.co.nz è nuovamente accessibile dall’Italia. A partire dalla fine del mese di Luglio il portale creato dall’eccentrico Kim Dotcom era stato oscurato nel nostro Paese (assieme ad altri 24 siti) a causa della condivisione illegale di alcuni contenuti.

L’accesso a MEGA era stato tuttavia bloccato solo parzialmente e, in realtà, tutti gli utenti italiani potevano usufruirne tranquillamente operando un semplice cambio di DNS. Negli ultimi giorni abbiamo notato che, senza alcun intervento da parte nostra, il sito risulta nuovamente accessibile. Considerata l’enorme quantità di dati presenti sui server di MEGA (tra i quali rientrano anche tantissimi contenuti destinati ad Android) abbiamo ritenuto utile segnalare la notizia.

Come già accennato, noi abbiamo notato il cambiamento a partire da circa tre quattro giorni, in cui abbiamo voluto accertarci effettivamente della cosa. Voi avevate già appurato il ritorno online di MEGA in Italia? Segnalateci la vostra esperienza nei commenti.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Fabio Folchi

    Ah, esiste ancora mega?

  • Juanito82

    con i DNS di google non mi ero manco accorto che non fosse “accessibile” da noi…

  • Ered

    Ma io non capisco! La pirateria non si fermerà mai…non serve a nulla oscurare siti o comunque chiuderli…
    Il problema é il prezzo! Se iniziano a vendere film a 3€ (invece che 20€ vedi blu-ray)… La pirateria calerà notevolmente!! Non si fermerà mai ma almeno diminuirà :)

    • Dario · 753 a.C. .

      non vedo perché dovresti comprarle le canzoni e non scaricarle gratis visto che le hai già pagate in anticipo all’acquisto del cellulare, del notebook, del talbet, dell’HDD e della chiavetta..

      perché dovresti pagare due volte?

      • Nicola Coppola

        Forse perché all’autore/compositore/regista non gle ne frega un figo secco di che cellulare compri ? XD

        • Dario · 753 a.C. .

          E a me che me ne frega dell’artista.. Io a pagare ho pagato e non pago due volte… Considerando che uno ha due cellulari, un notebook, un netbook un HDD esterno e un paio di chiavette quanti soldi ha già speso per la siae? Credo che bastino.. L’artista li chiedesse alla siae.. Io li ho dati a loro

          • Lykes.inside

            Paghi la SIAE non il brano all’autore…la SIAE i soldi agli autori veri non li da o gliene da uno sputo…il resto lo versa nelle attivita’ delle famiglie che compongono il suo consiglio di amministrazione. L’autore a norma di legge ha ragione a chiederti i soldi per il suo brano, e’ la tassa sui dispositivi ad essere un furto legalizzato.

          • Dario · 753 a.C. .

            di certo io non faccio beneficenza… gli autori se la pigliassero con la siae. io i soldi per i contenuti multimediali li ho cacciati.

  • MaxArt

    Io non me ne ero manco accorto.
    Consiglio: non usate mai i DNS del vostro provider. Potreste trovarsi siti bloccati tout-court, tipo appunto Mega.
    Usate 8.8.8.8 e 8.8.4.4 (i DNS di Google) o quelli di OpenDNS e passa la paura.

    • alex

      ma l’app funziona di nuovo anche? Se no, sai dove posso scaricare un apk funzionante?

Top