Recensione Archos TV Connect

Copertina

Tra i prodotti che hanno avuto una crescita sostanziosa con l’arrivo di Android – se non vogliamo esagerare e dire che sono nati con Android – troviamo chiavette e box per trasformare la propria TV “normale” in una Smart TV. L’accesso a Internet, le applicazioni e tutto ciò che ne consegue sono forse la naturale evoluzione della TV? Archos ha provato a dare una risposta con il TV Connect, ottenendo un risultato più che discreto.


Video Recensione


Hardware

Il design è estremamente particolare e, ad una prima occhiata, potrebbe apparire simile al modulo Kinect per la Xbox: l’Archos TV Connect consiste infatti di un modulo da apporre sopra al televisore di forma ellittica con due LED di stato ed una fotocamera al centro. Il modulo è diviso in due parti snodate; la parte posteriore ospita gli ingressi per l’alimentazione, il cavo mini-HDMI, la LAN Ethernet, una porta USB.

Il design del dispositivo è molto ben pensato: oltre alla parte frontale con la webcam troviamo un modulo snodato ed una “aletta” che esce da questo, che consentono di ancorare saldamente il dispositivo alla parte superiore della televisione. In questo modo si evita che il peso dei cavi trascini giù il TV Connect e si assicura stabilità al tutto.

La plastica lucida utilizzata fa risaltare molto le impronte digitali e anche i piccoli granelli di polvere che si depositano normalmente sul dispositivo quando questo è posto sopra alla TV. Questo è, però, di fatto l’unico aspetto negativo del design: le linee morbide e pulite non sfigurano affatto sulla televisione e, nonostante le dimensioni generose, il dispositivo si integra perfettamente con qualunque apparecchio.

Archos TV Connect

Processore Dual-core Texas Instruments OMAP5530 @ 1.5GHz
GPU PowerVR SGX
RAM 1 GB
Memoria interna 8 GB
Espansione memoria
Display Collegamento a TV o schermo tramite HDMI
Risoluzione Dipendente dal televisore
Fotocamera anteriore 0.3 megapixel
Fotocamera posteriore Non presente
Connettività WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0, Ethernet
GPS No
NFC No
Porte mini-HDMI, microSD, USB, micro-USB
Batteria Non presente
Sistema Operativo Android 4.1.1 Jelly Bean
Dimensioni 235 x 105 x 34 mm
Peso circa 250 gr
Prezzo (indicativo) 129€

La CPU non è certo tra gli ultimi modelli presentati, ma ciononostante riesce a dare buone soddisfazioni in merito a potenza espressa: è possibile giocare senza troppi problemi con titoli come Beach Buggy Blitz e Dead Trigger al massimo dei dettagli.

Decisamente buona l’espandibilità, affidata sia allo slot microSD presente sul lato che alla porta USB full-size presente sul retro. Di fatto è possibile inserire una chiavetta con file video per vederli sulla televisione senza ulteriori complicazioni.

Lato

L’unica problematica, se di problematica si può parlare, è il fatto che il TV Connect tende a scaldarsi moltissimo a causa della somma del calore prodotto dal dispositivo stesso e dalla televisione, con la CPU che è arrivata a toccare i 75 °C nelle nostre prove su un televisore al plasma. Non sembrano esserci problemi, poichè il dispositivo continua a funzionare regolarmente ed è stato pensato appositamente per questi scenari, nondimeno la preoccupazione che questo possa accorciarne la vita effettiva c’è.


Tastiera

La tastiera che viene fornita in bundle con l’Archos TV Connect è un curioso misto tra una tastiera QWERTY ed un controller da console. Troviamo infatti nella parte alta un D-Pad, quattro tasti funzione, due stick analogici e due tasti sul dorso assieme a tasti funzione specifici: due tasti “ok” che simulano il tocco delle dita, un tasto “pointer” per attivare la funzionalità puntatore, i tasti per la regolazione del volume, il tasto per gestire accensione e spegnimento, un tasto per mostrare le notifiche e i classici tre tasti indietro, home e menù.

Tastiera

La tastiera ha una forma ergonomica con dei rigonfiamenti laterali che aiutano la presa ed ospitano le batterie. La qualità costruttiva appare buona ed il telecomando è solido; i tasti sono in plastica rigida e sono della giusta dimensione per essere premuti facilmente sia con le unghie che con i polpastrelli.

I due pad analogici possono essere utilizzati per simulare l’impiego delle due dita in contemporanea e poter, quindi, utilizzare funzioni come il pinch-to-zoom, lo scrolling multidirezionale e così via. In questo modo è possibile utilizzare il dispositivo come un enorme tablet senza gli impedimenti tipici di queste soluzioni dovuti a interfacce umane lungi dalla perfezione.


Software

L’Archos TV Connect sfrutta Android nella versione 4.1.1 Jelly Bean. L’interfaccia non è stata modificata e, pertanto, ci troviamo di fronte ad una versione stock di Android. L’hardware riesce a garantire una buona velocità ed una fluidità più che buona considerando che l’output video è a 1080p.

Interfaccia

L’interfaccia stock di Android accoglie l’utente e lo fa sentire a casa propria nell’utilizzo di questo originale dispositivo. Non sono state apportate modifiche da parte di Archos e, pertanto,

Applicazioni preinstallate

Tra le applicazioni preinstallate troviamo Angry Birds, Archos Musica (lettore musicale), Archos Video (lettore video),

Browser

Preinstallati troviamo sia il browser stock di Android sia Chrome. L’esperienza d’uso è abbastanza buona, anche se il dispositivo viene trattato come un tablet e, per questo motivo, tutti i contenuti appaiono ingigantiti. Viene mostrata solo una piccola porzione di pagina alla volta e questo costringe a scorrere continuamente su e giù. Il livello di zoom non è impostabile, ma nonostante questo l’esperienza di navigazione può dirsi positiva.

Tastiera

Archos ha eliminato la tastiera software, così che lo schermo non sia occupato per una buona porzione da un qualcosa che, in fin dei conti, è inutile: la tastiera-telecomando è infatti l’unico metodo di input e, pertanto, è inutile avere la possibilità di inserire testo dallo schermo – che, tra le altre cose, a meno di casi più che eccezionali non è nemmeno touch.

Gaming

Il fatto che il telecomando ricordi il controller di una console non è un caso: Archos ha pensato proprio ai giochi sulla TV per il suo prodotto, fornendo anche un’utile applicazione per calibrare il telecomando ed impostare le diverse funzioni all’interno dei giochi. Questo si riflette in una certa naturalità nell’interazione quando si gioca.

A causa di problemi con l’unità di test che Archos ci ha inviato non abbiamo potuto apprezzare appieno le capacità videoludiche di questo dispositivo, che in ogni caso supporta gli ultimi titoli come Dead Trigger e Beach Buggy Blitz con effetti grafici al massimo.

Aggiornamenti

Archos è abbastanza solerte nell’aggiornare i dispositivi, anche se non ha rilasciato informazioni su eventuali aggiornamenti del TV Connect.

Quanto si presta al modding?

Su XDA-developers non sono presenti al momento della scrittura di questa recensione delle discussioni sul TV Connect, motivo per cui la possibilità di modding è ridotta ai minimi termini.

Retro


In conclusione

La tastiera ed il suo sistema per il multitouch sono semplicemente geniali. In generale l’esperienza utente è davvero ottima, soprattutto se paragonata ad altri prodotti simili. L’Archos TV Connect è quello che dovrebbe essere un sistema di home entertainment con Android, senza sconti.

VOTI

Ergonomia 9
Hardware 7.5
Display N.D.
Fotocamera 6
Batteria N.D.
Software 8
Modding 0
Giudizio finale

8

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Recensione Archos TV Connect da TuttoAndroid.net | Videorecensione Blog()

  • sav

    Grazie per la risposta, ora però devo scoprire se é costruito “come si deve”.
    :-)

  • sav

    Ciao a tutti, qualcuno mi sa dire se questo accessorio é possibile accenderlo e spegnerlo direttamente dal telecomando/consolle oppure bisogna intervenire per forza sul ricevitore collegato alla tv? Grazie a chi saprà rispondermi.

    • Alex R

      Se è fatto come si deve, prende il comando di accensione e spegnimento dalla presa HDMI… comando che è possibile da quando esiste anche la presa SCART, che se fatta a dovere, accende e spegne video registratore e codificatori vari, compresi quelli Digitale Terrestre che ancora la adottano…. tutto dipende dall’accortezza dei produttori.

  • Roberto

    a me servirebbe uno che abbia uscita composito per un vecchio TV!

  • Anty

    Sono tutt’ora in attesa di uno di questi dispositivi Android-TV dotati di JB 4.2 con multiuser. Un dispositivo con accesso non esclusivo non puo’ non essere multiuser!

  • Pasquale Errico

    Io l’ho cercato per un paio di mesi senza successo…alla fine ho optato per una chiavetta HDMI che costa meno della metà e fa il suo.

  • Matteo

    Mi accodo alle domande, dove si può trovare al momento?

  • Simone

    si possono collegare periferiche in DLNA?

  • francesco

    l’ho visto su ebay proprio l’altro ieri, costava 60€ se non erro…

  • Danilo Ensabella

    Dove si può trovare ???

  • josh

    peccato che sia IMPOSSIBILE da trovare…

  • Daniele

    Comprare l’Ouya no? :D

    • Madalin Bujor

      a me piace di piu questa x il telecomando xD , è una comodita EPICA! , poi la webcam ? , con un giusto Launcher questo Archos TV è una cosa favolosa :3

Top