The Document Foundation al lavoro su LibreOffice per Android

Tra le numerose azioni rivelatesi sbagliate compiute da Oracle dopo l’acquisizione di Sun Microsystems è sicuramente da considerare la scelta di togliere potere alla comunità riguardo prima OpenSolaris e poi OpenOffice.org. Frutto di queste decisioni sono numerosi prgoetti liberi, di cui forse il più conosciuto ed importante al momento attuale è LibreOffice. The Document Foundation (TDF), la realtà dietro lo sviluppo di LibreOffice che comprende circa 350 persone tra sviluppatori e traduttori, ha annunciato la volontà di entrare nel segmento mobile con un’applicazione gratuita sia via web che per Android e iOS. Considerata l’amplissima diffusione di LibreOffice sui desktop (si parla di più di 100 milioni di download da Gennaio ad oggi, con altri 15 milioni circa di utenti Linux sulle cui distribuzioni è da tempo la suite office predefinita), l’espansione nel mondo mobile della suite non potrà far altro che accrescere la notorietà di questo software – anche e soprattutto per via della gratuità con cui verrà proposto, contro i 6/10 euro delle proposte concorrenti come ThinkFree o QuickOffice.

L’arrivo previsto dell’applicazione è per il tardo 2012 o il primo 2013, inizialmente con i tablet come obiettivo principale per poi concentrarsi anche sui telefoni. L’avvento di Ice Cream Sandwich potrebbe portare TDF a cambiare leggermente i propri piani. Ciò che rimane importante, in ogni caso, è l’arrivo anche nel mondo mobile di una suite office che ha già dimostrato quanto possa essere di qualità il software libero e che ha l’occasione di ribadire questo importantissimo concetto anche in un ambito dove, purtroppo, le applicazioni realmente libere ed open non sono molte.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top