In-the-box, applicazioni Android su iOS

Si chiama In-the-box ed è un progetto open source che arriva dalla Francia e permette l’esecuzione di applicazioni Android su iOS. Ma come funziona? Nello specifico si tratta della macchina virtuale Android “Dalvik” e delle API di Gingebread opportunamente compilate per girare su Xcode, l’ambiente in cui si muove casa Cupertino.

Con questo sistema gli sviluppatori possono quindi portare le applicazioni di Android su iOS, basta infatti prelevare il codice Xcode dall’applicazione e compilarlo,così che sia eseguibile su iOS. Dopo aver fatto questo si può tranquillamente richiedere l’approvazione dell’ app sull’Apple Store, dato che il codice di base non è molto diverso da quello usato per sviluppare con Adobe Flash.

Il progetto si trova ancora a una fase embrionale, ed è riservato ai soli sviluppatori principali, ma appena sarà disponibile la prima versione potrete trovare sorgenti e tool qui. Vi lasciamo a un video di presentazione:

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Applicazioni Android su iOS? Si è possibile grazie a In-the-box. « ZoeLounge.it()

  • Andrea

    Anche secondo me si attiveranno le politiche restrittive di Apple, non autorizzando semplicemente le applicazioni Android. Cosa pur bypassabile.

    Secondo rumor + o – verificate, le applicazioni Android gireranno presto e senza bisogno di autorizzazioni già in sistemi alternativi come Windows 7 desktop, Windows 7 phone, RIM e Symbian.. il risultato è che una applicazione Android la puoi utilizzare su quasi qualsiasi dispositivo in commercio (smartphone, tablet, notebook, netbook, PC…), purché non sia Apple.

  • marco

    Per fortuba per alcuni e purtroppo per me e molti altri bon credo che google possa proibire queste progetto perchè android è open e loro non stanno facendo altro che il porting di software open…
    Puoi sempre sperare che sia apple a bloccarla. Cosa che potrebbe essere fatta perchè altrimenti non compri da itunes ma dal market android

  • Google ribellati cazzo!

    • MaxArt

      Sarebbe molto contrario alla filosofia open source di Android.
      E poi comunque non tutto riuscirà ad andare come su Android, perché iOS è molto più "ingessato" e non consente di fare tutto quel che fa un'applicazione Android.
      Oltretutto non prevedo tempi brevi per portare a termine una cosa del genere.

Top