BitTorrent pubblica Bleep, un’app di messaggistica con Material Design

Bleep

BitTorrent ha pubblicato nel Play Store Bleep, un’applicazione di messaggistica privata che consente di inviare messaggi di testo e di effettuare chiamate vocali via WiFi e connessione dati realizzata con Material Design.

Bleep è un client peer-to-peer, il che significa che non c’è nessun server a gestire i messaggi e le chiamate e perciò BitTorrent afferma che è estremamente sicura, poiché non vi è modo di accedere ai dati dell’utente. I messaggi vengono inviati automaticamente crittografati ed è possibile riceverli su praticamente qualsiasi dispositivo configurato.

E’ possibile effettuare l’accesso con l’indirizzo email, con il numero di telefono o con un account guest, nonché importare i contatti presenti nella rubrica di Google. BitTorrent ci tiene a sottolineare che Bleep è in versione alpha e perciò deve ancora essere affinata e alcuni problemi, come il consumo anomalo di batteria e dati, devono ancora essere risolti. Potete scaricare l’applicazione cliccando sul badge qui in basso.

[pb-app-box pname=’com.bittorrent.chat’ name=’Bleep (alpha)’ theme=’discover’ lang=’it’]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Giuliano Stefanelli

    ne sentivamo la mancanza di un’altro client di messaggistica istantanea

  • n’altra ancora?

  • teo

    Guardate che un pallino con un “più” posizionato in basso non vuol mica dire materiale design

  • giacomofurlan

    C’è un problema fondamentale: come fa un sistema puramente P2P sopravvivere ai costi del traffico dati? Una rete P2P si fonda sullo scambio di messaggi tra i peer per trovare “quello giusto”.

    • fabio crivaro

      potresti spiegare meglio sono interessato

      • bomdias

        ogni client è anche server questo rende le reti p2p veloci e inaffondabili ma con un maggior consumo di dati in quanto ricevi anche dati di altri da riinviare questo è il p2p in breve (molto piu complicato in lunga leggi su wikipedia)

        • giacomofurlan

          un client di messaggi come questo potrebbe non trasportare i dati, ma solo la richiesta di indirizzamento (e quindi essere ibrido P2P/DC)… c’è sempre il problema del TTL della ricerca, se non lo trova cosa fa? Non puoi propagare la richiesta “dove sei” all’infinito, altrimenti si formano echi digitali ingestibili. E come fai senza almeno dei superpeer a trovare i primi contatti per propagare la ricerca?

          Insomma… interessante, ma mi piacerebbe conoscere meglio questa tecnologia prima di anche provare ad installarla.

          EDIT: come non detto xD
          “Known Issue: We suggest using Bleep on wi-fi only (unless you have an unlimited data plan). Bleep currently consumes a large amount of data and battery life. We will be addressing this very soon in a future release.”

          È evidente che hanno pensato alla “bit torrent style” senza considerare i problemi relativi al mondo mobile!

  • Pingback: BitTorrent pubblica Bleep, un’app di messaggistica con Material Design - RSS News.it()

Top