ZTE Apache: smartphone Android con CPU 8-core per il 2013

grandx-jpg

Probabilmente ZTE ha intenzione di battere tutti prima del tempo in qualsiasi settore. Dopo il rilascio di Android 4.2 sul suo N880E ecco che l’azienda di Shenzen anticipa nuovamente tutti stavolta nel settore hardware, annunciando per il 2013 uno smartphone Android con processore a ben 8-core, precisamente un processore Mediatek ARM15 MT6599 con processo produttivo a 28 nm.

Qualcomm ed nVidia battuti sul tempo, quindi, ma non si tratta solo di uno smartphone avente un processore così spinto. Infatti le altre caratteristiche sono davvero impressionanti, come il display Full-HD (1080p), la fotocamera posteriore da 13 megapixel ed il supporto per reti 4G.

Non sono ancora noti nessuna data e nessun prezzo di lancio del dispositivo ma ci auguriamo che ZTE voglia relegarlo al mercato internazionale e non solo cinese, come a volte è accaduto.

In conclusione, però, vogliamo porvi una domanda molto seria: se pensiamo che ad oggi neanche i processori dual-core sono ben sfruttati dal software, a cosa serve questa rincorsa agli infiniti core di una CPU? Per cui ogni volta che si valuta un dispositivo bisogna sempre prestare molta attenzione sulle reali capacità che questo può avere ed offrire all’utente.

Secondo voi anche altri produttori seguiranno la scia di ZTE implementando nei propri dispositivi CPU con un numero di core sempre maggiore?

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • ciro

    perché vi state accanendo tutti sul processore? questo terminale ha un full hd1080, 13mp di fotocamera ed il supporto al 4g. Secondo me il procio octa-core va solo a completare il tutto e da la possibilita’ di avere uno smartphone gia’ proiettato sul futuro. quando scriveranno applicazioni che necessitano di 8 core questo cellulare sara’ gia’ pronto. Se in oriente stanno investendo sul numero di core e non sulla frequenza vuol dire che e’ gia’ stato scritto il destino dell’informatica, non credete?

  • zte?? ahahahaha! stiamo rovinati. un single core sony andra`piu veloce!

  • zte?? ahahahaha! stiamo rovinati. un single core sony andra`piu veloce!

  • Renato Perini (FB)

    Luciano Di Lucrezia: 8 core non significa “fare 8 cose contemporaneamente”, significa poter eseguire 8 threads contemporaneamente, anche da parte di un solo processo applicativo. Quindi tu fai una cosa sola, effettivamente, ma l’applicazione può fare in background piu’ cose contemporaneamente. Questo significa applicazioni piu’ potenti con meno lag e meno tempi di attesa, visto che i tempi morti dovuti al context switch su CPU in genere è notevole. Già ora le applicazioni comuni sfruttano piu’ threads di esecuzione (basti pensare a un browser, che in genere usa un thread per gli HTTP request, un thread per il caching, vari thread per la UI fra cui il renderer della pagina e ovviamente dei listener che recepiscono l’input utente). Già queste applicazioni si avvantaggerebbero OGGI di un processore del genere. Il kernel Linux su cui è basato Android già oggi è in grado di gestire una mole notevole di thread, a livello software nella teoria non c’è nemmeno un limite. Le applicazioni moderne oggi sfruttano un concetto che si chiama “thread pool”, ovvero gruppi di thread asincroni e riutilizzabili. Insomma, chi scrive “Inutile” si commenta da solo ;-) Le potenzialità invece sono notevoli, a partire dall’implementazione delle prossime versioni di Android.

    • akira

      Bravo, chiaro e razionale.

  • albertoberri

    Possibili applicazioni future. Usare lo smartphone al posto del pc semplicemente collegandolo allo schermo e tastiera.

  • “nulla è più forte dell’amore…. A PARTE UN ELICOTTERO APACHE..”Cit.

    in ogni caso…. ZTE è una buonissima azienda… spero in un prossimo nexus col suo marchio… :)

  • Bruno Redondi (FB)

    e al posto della batteria che durerà si e no 2 ore una bella prolunga da 30/40 km per avere autonomia e libertà di movimento?

  • 8 core servirebbero a stento a qualcuno che facesse 8 cose simultaneamente con il cellulare (ovviamente che implichino l’uso intensivo del processore, altrimenti ne basta uno).

    Secondo me ha senso se si vuole usare lo smartphone come sostituto in tutto e per tutto del PC, ma credo che i tempi non siano ancora maturi.

  • Inutile….

  • MaxArt

    Già sono poche le applicazioni che sfruttano 4 core, figuriamoci 8… che spesso manco su PC vengono sfruttati!

Top