ZiiLabs: processori con 100 core per dispositivi Android

Solo qualche settimana prima della fine del 2011, ZiiLabs ci ha mostrato in anteprima una CPU realizzata dall’azienda cinese che implementava al suo interno ben 50 core, la ZMS-20, un risultato impressionante che però non ha avuto grande successo nel mondo della tecnologia mobile.

Adesso ZiiLabs ci riprova, stavolta esagerando, con una CPU formata da quattro processori Cortex-A9 da 1,5 GHz di clock con 96 core StemCell, per un totale di 100 core: stiamo parlando della CPU ZMS-40. I nuclei StemCell fungono da celle di elaborazione multimediale ed hanno una potenza maggiore rispetto alle GPU che troviamo tutt’oggi nei dispositivi commercializzati. Infatti esse possono essere utilizzate per la grafica 3D, 2D, elaborazione audio, elaborazione immagini, elaborazione video ed altre attività multimediali. La CPU ZMS-40, stando a quanto riporta la casa, offrirebbe prestazioni superiori di 2 volte rispetto alla ZMS-20 e consumerebbe il 50% in meno.

Il processore ZMS-40 è in grado di supportare display con risoluzione fino a 2560×1600 pixel ed una fotocamera da 40 megapixel. Inoltre è in grado di riprodurre video in fullHD a 1080p (ci mancherebbe) ed effetti audio 3D avanzati. Quello che ZiiLabs vuole fare è creare una Chinese Tablet Alliance in modo da sviluppare ed, in futuro, creare tablet con altri partner cinesi. Per il momento ZiiLabs ha realizzato un tablet con Android Ice Cream Sandwich che monta il suo potente processore, dunque conta di poter dire la sua in questo 2012.

La concorrenza si fa agguerritissima anche per quanto riguarda il piano dei processori per Android, in quanto sappiamo bene che anche Intel entrerà a far parte di questo universo molto a breve. Un’anteprima del tablet con CPU ZMS-40 la avremo al CES 2012, dunque restate sintonizzati per aggiornamenti.

Vi lasciamo al video dello ZiiLabs Jaguar tablet, che implementa la CPU ZMS-20 con 50 core. Buona visione!

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • E’ da mesi che si parla dello Ziilabs 3 Jaguar come di un prodotto fenomenale. Ma che fine ha fatto il prodotto materiale? Esiste davvero e si può vedere,toccare, valutare da qualche parte? Qualcuno lo metterà in vendita? Sembra più un argomento accademico che una realtà. Voi che ne dite?

  • Ixio

    100 core? Domani inventeranno il 1000 core e potremo a mala pena vedere il boot del telefono o scattare 1 sola foto con la reflex prima che la batteria si scarichi… Ad oggi questa é la cosa più inutile del 2011/2012…

    • Chissà come mai mi aspettavo un commento del genere…
      Naturalmente esistono anche produttori che reputano intelligente mettere in commercio dispositivi che consumano più di un termosifone alle isole Svalbard…

      Quei “100 core” non hanno niente a che vedere con le classiche unità di esecuzione che abbiamo visto fino ad oggi. Non hanno né caratteristiche, né performance, né consumi minimamente paragonabili.
      Sono cose più simili alle unit delle moderne schede video, per intenderci.

      • Pablosalvator Pisano

        Si vero resta il fatto che a paritá di “evoluzione” della cpu non corrisponde quella della batteria… Vi immaginate dal punto di vista medico(non solo mobile) una cosa del genere?

        • Ixio

          Ho letto in giro una battuta tragicomica che dice: “si spendono più soldi per ricerche sull’impotenza che per quelle sull’alzheimer.
          Tra 20 anni avremo tutti il pisello duro e non ci ricorderemo il perchè”.

          Più o meno quello che dici tu!

          • Fergor100

            Il tono di questi commenti rasenta il ridicolo. L’articolo parla di un’azienda che produce processori….perché qualcuno si aspetta che debba interessarsi alle batterie? Evidentemente le batterie saranno prodotte da qualcun altro. Sono i produttori di cellulari che scelgono microbatterie per contenere il peso, è una precisa scelta voluta. Personalmente mi farebbe piacere che il mio cellulare avesse più batteria, ma comunque non mi da nessun fastidio caricarlo ogni sera.

          • Ixio

            Perché tu arrivi a fine giornata senza problemi…
            Io devo ricaricare alle 16 sennò mi lascia “a piedi”…
            Anche con juice defender la situazione cambia poco…

      • Ixio

        Ok, lascia che ti dica un paio di cose che mi riguardano:
        1) non ho capito nulla di quello che hai detto su core, unit e schede video;
        2) quello schema per me è un insieme di quadratini colorati e qualche scritta messi a casaccio…

        Comunque il discorso che (da profano) faccio io è: perchè continuare a sviluppare i processori mobile quando non possono essere supportati dalle batterie?
        Perchè si sente solo raramente parlare di qualcuno che si impegna su questo fronte?
        Perchè non portare avanti lo sviluppo di batterie termonucleari che permettano allo smartphone/reflex/sottomarino/stazione orbitante di rimanere in funzione per tutta la sua vita senza vedere il caricabatterie?
        Basta che non scoppino come succede ogni tanto già con quelle agli ioni di litio!

        Ovviamente scherzo, però qui si va avanti con alcune cose che chiedono risorse sempre maggiori in termini di energia (maxi schermi super mega ultra amoled da 5″, connessioni 3G/GPS/push etc.) ma la fonte di energia, se si usa il telefono a pieno regime, dura 4/5 ore…

Top