Un nuovo Trojan sfrutta l’ingenuità per forzare l’abbonamento a servizi a pagamento

La pratica del phishing è ormai nota in rete e, per quanto sia ancora elevato il numero di persone che cade vittima di questo tipo di attacchi, si può tranquillamente affermare che anche l’utente di livello medio sappia che bisogna tenersi alla larga da mail come “inserisci nome e password del tuo account sul sito della banca per ritirare il tuo premio”… Allo stesso modo, spesso si raccomanda di fare molta attenzione all’indirizzo dei siti: se infatti ci troviamo su pay-pal.com invece che su paypal.com, possiamo essere matematicamente certi che si tratta di un tentativo di truffa (anche se il mio è solo un esempio). Questa tecnica per il raggiro online è “finalmente” giunta anche sui sistemi Android. Lookout Mobile Security fa infatti sapere tramite il suo blog di aver riconosciuto un nuovo Trojan, chiamato GGTracker, che si presenta all’utente tramite le pubblicità dell’applicazione “Battery Saver” all’interno delle app. Una volta clickato sulla pubblicità, si viene portati ad un sito che assomiglia incredibilmente all’Android Market dove viene proposto il download dell’applicazione.

Il problema sta nel fatto che, una volta eseguito il download, si viene automaticamente iscritti ad un servizio via SMS a pagamento che in breve tempo è in grado di svuotare completamente il nostro telefono del credito. Certamente il problema non è così rilevante per persone che usano il proprio dispostivo Android con coscienza, ma il problema esiste soprattutto per quelle persone che non sanno neppure che il loro telefono può essere affetto da malware. State in guardia e non vi fidate MAI di siti sconosciuti che vi propongono il download di applicazioni. E soprattutto, scaricate le applicazioni solo dal Market o da repository conosciuti e fidati.

[Via phandroid.com]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • TrudTilp

    Vorrei far presente ad alcuni che lamentano la mancanza di alcune applicazioni sul market, che in alcuni casi le app sono destinate (ad esempio) solo a a versioni dell'OS superiori alla 2.2 e dunque chi possiede una rom 2.1 il market AUTOMATICAMENTE le nasconde.

  • Alessandro

    ok allora che aggiustassero la ricerca, perchè ogni volta che qui si cita un' app e vado a cercare nel market spesso non la trovo e non sono l'unico ( come si può leggere nelle varie discussioni), quindi, che google dia più supporto agli sviluppatori perchè altrimenti rischiamo di avere un OS come windows dove si è obbligati ad installare o fare una serie di operazioni periodiche per farlo girare alla grande.

    • slater91

      Per forza che non la trovi… NON È SUL MARKET! E c'è anche scritto.

  • Alessandro

    ingenuità o meno, ma perchè google non procede con stretti controlli come fa apple?, penso che ogni azianda debba copiare il meglio dagli altri e cercare di superarli e google col suo market è ancora moolto indietro rispetto ad apple.

    • MaxArt

      Io penso che Google sia avanti proprio perché NON fa come Apple.

      • Alessandro

        forse sarà avanti come OS ma non come market questo è alla luce del sole cerchiamo di essere obiettivi e non sempre di parte, per la cronaca ho avuto per 1 anno iphone 3g poi 1 anno htc legend e ora galaxy ace, l'unica cosa che mi ha fatto abbandonare iphone è stata la scarsa durata di batteria e il fatte che per cambiarla bisogna spedirlo a milano.

        • MaxArt

          Se il market Android non ha la stessa qualità di quello Apple, NON è perché Google non fa controlli. Semmai è perché Google non dà lo stesso supporto di Apple agli sviluppatori, che la casa di Cupertino si tiene ben cari per alimentare il suo business.
          Non sarà la presenza di un trojan in più o in meno a determinare quant'è "buono" un market, dato che il malware è solo una minima parte. Preferisco che ci sia un trojan di più a giro piuttosto che vedermi etichettato Opera come "vietato ai minori di 18 anni"!

    • slater91

      I controlli col market non c'entrano proprio niente. Mi sembra di esser stato chiaro, spiegando che l'applicazione viene proposta da un sito che ASSOMIGLIA al Market, ma che non c'entra niente.
      "[il trojan"] si presenta all’utente tramite le pubblicità dell’applicazione “Battery Saver” all’interno delle app. Una volta clickato sulla pubblicità, si viene portati ad un sito che assomiglia incredibilmente all’Android Market dove viene proposto il download dell’applicazione."
      Dunque in questo caso la gestione del Market non c'entra proprio nulla.

Top