Tastiere alternative per Android: il nostro video confronto

Tastiere

 

Tra le possibilità offerte dal sistema operativo Android c’è ovviamente quella di poter cambiare la tastiera stock di Google o personalizzata dai produttori e sostituirla con altre decisamente più funzionali, che offrono maggiori possibilità di personalizzazione e di predizione del testo.

All’interno di questo video abbiamo voluto mostrarvi quelle che secondo il nostro parere sono le più interessanti. Poiché sono quasi tutte a pagamento, abbiamo valutato che spesso non bastano i giorni di prova offerti dalle software house per poter scoprire tutte le funzionalità messe a disposizione, e di conseguenza ve le abbiamo mostrate. In ordine cronologico troverete le seguenti tastiere:

  • Google Keyboard, tastiera stock di Android che ormai conosciamo bene, priva di particolari possibilità di personalizzazione ma con una buona predizione del testo e l’ottima funzionalità swype. Per installarla dovrete cercare l’apk su Google, in quanto dal nostro Play Store non è ancora possibile scaricarla, ovviamente è del tutto gratuita;
  • SwiftKey, applicazione che riesce a carpire i nostri metodi di scrittura, le parole più utilizzate dall’utente, le locuzioni e anche le espressioni che usiamo di consueto; tutto ciò scaricando continuamente dati dagli account che noi stessi potremo impostare come Gmail, Facebook, Twitter, SMS e molti altri. Interessante la possibilità di sincronizzare questi dati con diversi dispositivi, tuttavia la seguente tastiera è disponibile al prezzo di 3.99 euro.
  • Touchpal X ha una funzione particolarmente interessante, che permette sempre di apprendere le parole che utilizziamo maggiormente, ma ci permette addirittura di comporre frasi in maniera molto veloce con degli swype selezionando le parole che ci verranno suggerite. Anche la Touchpal è del tutto gratuita;
  • SlideIT permette di utilizzare la doppia modalità di digitazione classica, non molto veloce e reattiva, e di scrittura Swype, senza togliere il dito dallo schermo. Anche qui possiamo scegliere diversi layout o attivare la digitazione vocale, il prezzo invece è di 3.99 euro;
  • Swype è decisamente più economica, ed è disponibile al prezzo ti 76 centesimi. Abbiamo la possibilità di eseguire un backup del dizionario, sincronizzare con più dispositivi ed ovviamente di utilizzare la scrittura continua. Oltretutto potremo personalizzare anche una serie di gestures per attivare determinate funzioni.
  • A.I. Type permette invece di ridimensionare la tastiera sia in orizzontale che in verticale, offre davvero una grande quantità di layout selezionabili per personalizzare colore e forma della tastiera e alcune funzioni di predizione del testo. Il prezzo è di 3.49 euro.

Il video che vi proponiamo è diviso in sezioni, alle quali è possibile accedere dalla descrizione su You Tube, tuttavia consigliamo di guardarlo nella sua totalità per avere una visione d’insieme di tutte le tastiere analizzate nel confronto.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Hodor Keyboard: la tastiera Android ispirata al personaggio di Game of Thrones – Tutto Android()

  • Marta

    A me piace molto Youtype, una tastiera Made in Italy.. fin’ora tutto ok.

  • Pingback: App Nursery: iPhone 5s Keyboard iOS 7, la tastiera Apple su Android - Android Italia()

  • Simone Paesano

    Quale tastiera mi consigliate per scrivere con la dettatura vocale inserendo anche la punteggiatura?

    • Emanuele Capone

      Nessuna di queste tastiere lo permette, anche perché ognuna di esse utilizza il motore di riconoscimento vocale di Google, il quale purtroppo non ha questa funzionalità.

      • Simone Paesano

        Ma -non per citare la concorrenza- su YouTube sono presenti recensioni del Galaxy Nexus (con ICS installato) che mostrano come inserire correttamente la punteggiatura.

      • alex

        non è molto vero la swype utilizza un motore interno della nuance per il ricoscimento vocale e la punteggiatura la riconosce, a differenza di quella di google non funziona offline

        • Emanuele Capone

          Hai ragione, la maggior parte riporta il motore di Google. In ogni caso ho testato il riconoscimento vocale della Swype ma non mi ha riconosciuto la punteggiatura, proverò di nuovo ;) Grazie per la segnalazione!

  • AleSuperfly

    ho sia la swype che la swiftkey..vado a periodi..la swype ti dà maggiore scelta nelle predizioni mentre scrivi..la swiftkey la trovo più carina esteticamente, ma altrettanto valida..ultimamente però sono tornato alla tastiera stock perchè è l’unica che non mi dà mai un lag che sia uno nell’apertura/chiusura della tastiera..

  • Dario Garcia

    Vi consiglio di provare anche Kii Keyboard

    • Samuel Campoli

      finalmente qualcuno che la utilizza! per me la Kii è la migliore, eppure ne ho provate e comprate molte! ma nessuna è come la kii

  • Roccobot

    SlideIT è imbattibile con l’italiano.. unica alternativa per me è la non nominata Kii Keyboard. Entrambe per me nettamente superiori a Swype e SwiftKey (anch’esse provate a fondo).

  • ilcampione

    Perche non avete pubblicato il mio precedente messaggio?

    • Emanuele Capone

      Ciao, probabilmente è finito in moderazione… Disqus (il sistema di commenti che utilizza questo blog) mette in moderazione automaticamente commenti contenenti link oppure parole/espressioni da “controllare”. Io purtroppo non ho il potere di approvare il tuo messaggio, dobbiamo attendere che lo faccia uno degli admin :)

  • G.Crisci

    sono appassionato di tastiere per android, le ho provate un pò tutte, uso la Swype originale come dafault da 3 anni (luglio 2010 galaxy s1) in quanto considero lo swypare sicuramente il sistema migliore di scrittura per gli schermi lisci e piccoli degli smartphone, comunque dalla mia esperienza posso dire che per swypare, Swype rimane la migliore a gran distacco da qualsiasi altra, d’altronde se consideriamo il tempo di sviluppo e studio che ha avuto Swype confronto alle altre per ora non c’è paragone. Tra le altre tastiere quelle che mi sono piaciute di più sono: SwiftKey e Touchpal (oltre a keymonk per quelli che vogliono divertirsi a swypare a due dita) le trovo ricche di funzioni e comunque sono abbastanza affidabili anche nello swypare (anche se non a livello dell’originale) non ho mai preso in considerazione la tastiera stock di android in quanto nello swype è ancora troppo grezza, ora attendo per curiosità di provare la minuum quando verrà dotata di dizionario italiano. p.s. Non sono un appassionato della predizione della parola successiva in quanto preferisco non essere influenzato in nessun modo quando scrivo.

    • Sid Bradipao

      Quoto in pieno (persino l’uso con Galaxy S dal 2010).
      Non potrei fare a meno della Swype.

    • Iacopo Mario Cantoni

      anche io sui Note la uso da sempre! Poi sul 10.1 è comodissima e ultra veloce con il pennino! :)

  • prima SlideIT poi SwiftKey ora solo lei!
    l’unica cosa che manca è l’aggiunta degli emonji

  • picomind

    grazie Amazon che mi hai (ci hai) regalato SwiftKey

  • clf89

    All’inizio non capivo l’esigenza di una sorta di t9 su una tastiera qwerty, poi ho provato swiftkey e da quel momento non posso farne a meno :D

  • Giuseppe

    SwiftKey la mia scelta definitiva da oltre 2 anni ora con il cloud backup è insostituibile!

  • Simone

    Dovreste provare la MessagEase, a primo impatto sembra strana, ma una volta presa la mano, è da paura!

  • Mario

    Io utilizzo con soddisfazione la Swype, è l’unica che mi permette di scrivere po’ (con l’apostrofo) riconoscendo correttamente la parola.
    Oltre ad avere scorciatoie per la punteggiatura più immediate.

    • anche Swiftkey ti permette di scrivere po’ (con il troncamento)

      • Mario

        Non ci sono riuscito con il “Flow”, come si fa?

        • a me basta scrivere “p” e “po’ “è la prima predizione a sinistra…

          • Mario

            Ecco, appunto.
            Te la suggerisce perché l’hai usata in precedenza, di default non c’è.
            E comunque io intendevo sempre facendo scorrere il dito.
            Sulla Swype, ad esempio, facendo scorrere il dito da:
            p -> o -> . (tasto a destra dello spazio) automaticamente mi scrive po’
            È questo che intendevo nel mio primo commento.

  • Antonio Liccardo

    Uso la tastiera google dalle prime rom aosp x desire hd, ora la uso su nexus 4, davvero perfetta :)

  • Giuseppe

    Per la redazione. Scusate, ho un note 2, perché dei vostri video sento solo l’audio è non ho le immagini? Con altri siti non mi succede

  • pinuzo

    una simile a quella della Samsung la conoscete??

  • Vash-MC

    Ho iniziato con la Swype, ma poi ho acquistato la SwiftKey nel periodo di saldi e da allora è insostituibile!

  • ilcampione

    manca la MultiLing Keyboard che è veramente ottima per me, oltre ad essere rapida e ad avere i tasti disposti in maniera ottimale, dà anche la possibilità di fare molte configurazioni personali https://play.google.com/store/apps/details?id=com.klye.ime.latin&hl=it

  • Bigons

    A.I. Type comprata la versione plus.

    La uso da anni e non ne farei a meno

    • smartiz

      Si, secondo me la migliore, oltre a Swiftkey.

Top