Sviluppatori di Sony Ericsson a favore del root ma solo se fatto bene!

Simon Walker, capo sviluppatori di Sony Ericsson, ha fatto un interessante serie di tweet che fanno intendere che il produttore potrebbe cambiare la sua posizione riguardo la questione root e lo sviluppo ROM personalizzate sui dispositivi Android. Proprio come sta facendo Motorola, per quanto riguarda la questione del bootloader bloccato, gli sviluppatori di Sony Ericsson dicono di essere “effettivamente a favore” del root ma “solamente se fatto bene”.


Un possibile esempio potrebbe essere l’introduzione di un programmino come sullo Xoom, sul Nexus One o sul Nexus S che da la possibilità di sbloccare il bootloader, anche se Walker non ha menzionato niente di specifico, ha comunicato che farà notare la cosa all’interno della società. Sicuramente, se l’azienda si muoverà in questo senso molti potenziali clienti acquisteranno i loro smartphone grazie alla possibilità di aprirli e cambiarci firmware a loro piacimento, e voi potreste essere fra questi?

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • dioniso

    Che poi io non ho ancora capito cosa ci guadagnano a far uscire dispositivi con bootloader bloccato mah…. hanno solo da perderci e basta

  • Markisha1979

    Io sarei disposto eccome ad acquistare S.E. e/o Motorola se si decidessero davvero a sbloccare i devices!
    Il valore aggiunto di HTC grazie a XDA è incommensurabile! Sono legato ad HTC da 10 anni esclusivamente per questo motivo.

    Se si facessero furbi sti vendor e cominciassero, anzichè a voler riempire il mondo di appstore propietari cloni dell'ufficiale, a creare team di sviluppo interni per creare ROM personalizzate "ufficiali" potrebbero anche pensare di venderle!
    Una specie di online kitchen come quella di modaco però ufficiale!
    Non spendereste un deca per avere una rom approvata (che non farebbe decadere garanzia) che rispecchi le esigenze di ognuno (chi preferisce le "pulite", che le vuole "social oriented", chi ama le interfacce proprietarie, ecc) e soprattutto aggiornate celermente????

    Non venite a flammare con frasi tipo "perchè dovrei pagare quando è open?" perchè sarebbe da sciocchi: ora come ora, coi devices che vengono abbandonati dai vendor dopo pochi mesi dall'uscita, non stiamo già buttando un sacco di soldi????
    10 euro sarebbero un ottimo modo di spendere per avere il device aggiornato e personalizzato a livello ufficiale. allungherebbe la vita del device mica di poco…

    IMHO, ovviamente.

    • Lazarus

      Non sono d'accordo, SONO SOLO PIENAMENTE D'ACCORDO, iper d'accordo, d'accordo e ancora d'accordo. Avere i BL sbloccati premette a tutti di sfruttare al meglio linvestimeno, e le aziende per contro avrebbero dello sviluppo gratis; mi sembra un modo equo di condividere le risorse! Se passasse questa linea i vari vendor chiusi (apple in testa) non durerebbero lo spazio di un respiro! IMHO ovviamente!

  • MaxArt

    "I here u"? Ma è possibile che un uomo con formazione di carattere superiore scriva in rete come un qualsiasi bimbominkia? :D

    • tom

      è perchè hanno solo 140 caratteri a messaggio..

      • MaxArt

        Allora poteva scrivere "I'm" al posto di "I am", e sicuramente "hear" a posto di "here" :D

Top