Sony Ericsson ha aperto il sito ufficiale allo sblocco del Bootloader

Sicuramente vi ricorderete la notizia secondo la quale gli sviluppatori di Sony Ericsson avevano deciso di permette lo sblocco del bootloader sui nuovi devices che entreranno in commercio in questo 2011, ovvero: Xperia Neo, Xperia Pro, Xperia Arc e Xperia Play; e proprio in questi giorni ha aperto il sito unlockbootloader.sonyericsson.com ovvero un portale ufficiale che guida passo passo allo sblocco del bootloader. 

La procedura non è troppo complessa e basterà inserire qualche dato del dispositivo (come l’IMEI) per ottenere il codice di sblocco e scaricare il file utile all’unlock del dispositivo. Ovviamente eseguendo la procedura vi assumerete tutti i rischi riguardanti bloccaggi vari o problemi col dispositivo (sia noi di TuttoAndroid che Sony Ericsson).

Complimenti dunque a Sony Ericsson per aver mantenuto celermente la sua parola e speriamo che altri produttori seguano le sue mosse.

[Via]

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • FRa

    comunque rimane il fatto che puntano sempre ai nuovi modelli e chi ha speso soldi nemmeno 7 mesi fa lo prende nel sottocoda.. per quale motivo non lo fanno anche per i telefoni più vecchi???

  • FRa

    comunque rimane il fatto che puntano sempre ai nuovi modelli e chi ha speso soldi nemmeno 7 mesi fa lo prende nel sottocoda.. per quale motivo non lo fanno anche per i telefoni più vecchi???
    cosa gli costa??? sono proprio quelli più vecchi che hanno deciso di ammazzare ad android 2,1 che otterrebbero maggiori benefici da questa operazione ma come al solito S.E. fa le cose a metà…

  • Pingback: HTC rivedrà la politica del bootloader bloccato - Tutto Android()

  • Pingback: Samsung non bloccherà il bootloader dei suoi dispositivi - Tutto Android()

  • amx

    Sono pienamente d'accordo con Sàndokan

  • luca

    ehm ma se serve dargli l'imei, non è come dire che loro ti schedano il cellulare e in caso di problemi, sanno bene quindi che puoi aver montato qualcosa di sbagliato e quindi la colpa ricade su di te e la loro assistenza decade??

    • sàndokan

      sicuramente no, anche perchè montare una rom che bricka il telefono a loro non costa nulla rimettertelo a nuovo e rimandartelo. Ad esempio il mio nexus con bootloader sbloccato è stato riparato in garanzia senza problemi.

      • Markisha1979

        Mi spiace ma secondo me è più probabile l'ipotesi di luca…
        Il nexus è un'altra storia (e poi secondo me a te è andata bene che non ci han fatto caso o hai trovato un tecnico di buon cuore).

        • sàndokan

          non vedo perchè sarebbe un'altra storia. La tua ipotesi che abbia trovato un tecnico di buon cuore è una stupidaggine, perchè non solo l'unico al mondo a cui l'hanno riparato. Ci stanno tantissime persone che l'hanno mandato in garanzia (su xda c'era un thread tempo fa) e presumo che il 99% di loro avesse il bootloader sbloccato essendo xda un sito apposito per questo. Non è pensabile che una azienda apra un sito per poter sbloccare il bootloader con l'obiettivo di tracciare gli imei e non riparare i telefoni. E' plausibile invece che lo faccia per strategia commerciale, perchè ha capito che così si vendono più telefoni e perchè sa che sbloccando il bootloader permette soltanto l'installazione di rom cucinate in maniera più semplice, ma di certo non si guasteranno un numero maggiore di telefoni! E' proprio sbagliato il pensare che sbloccare il bootloader aumenti l'incidenza delle riparazioni, e sony evidentemente l'ha capito. Un telefono se si guasta si guasta per ragioni hardware, non certo software, per cui onestamente lo dovrebbero riparare tutte le case, forse sony ha capito prima di altre che bloccare il bootloader non è collegabile in alcuna maniera all'incidenza dei telefoni mandati in garanzia e quindi ha provveduto.

Top