Samsung Galaxy Note 3 e Oppo N1: ancora conferme per lo Snapdragon 800

oppo-n1

Samsung Galaxy Note 3 e Oppo N1, due dispositivi estremamente differenti tra loro per caratteristiche, feature e target ma, allo stesso tempo, accomunati da un aspetto di importanza primaria.

Ci riferiamo al processore: si fanno sempre più insistenti, infatti, le indiscrezioni secondo cui entrambi i device saranno animati da uno dei chip più ambiti del momento. Stiamo parlando della CPU quad-core Qualcomm Snapdragon 800, una soluzione che non dovrebbe lasciare dubbi sulle loro potenzialità.

Stando alle ultime notizie provenienti da uno dei principali carrier della Corea del Sud, la versione locale del Galaxy Note 3 potrà vantare proprio questo processore mentre, allo stato attuale, non è chiaro in quali paesi potrebbe essere commercializzata un’ulteriore presunta variante con chip Exynos 5 Octa.

La CPU di punta di Qualcomm, inoltre, sarebbe stata scelta anche da Oppo per il suo atteso N1, smartphone che dovrebbe essere presentato alla fine del mese (il 23 settembre) per esordire sul mercato nel corso dell’ultimo trimestre di quest’anno.

Ciò è quanto sembra confermare la foto in alto, pubblicata su Weibo dal presidente della divisione marketing di Oppo. Immagine che potrebbe svelarci anche un’altra feature del device, ossia la possibilità di ampliare la memoria del terminale con una scheda MicroSD: una scelta quasi obbligata per consentire agli utenti di sfruttare la sua fotocamera da 16 megapixel con stabilizzatore ottico di immagine senza problemi di storage.

Il processore di Qualcomm sembra aver convinto i principali produttori e conquistato gli utenti. A questo punto non ci resta che pazientare per scoprire se tante aspettative saranno ripagate.

Via (1) e (2)

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top