Recensione Komu K5 Turbo

KK

Komu K5 Turbo è uno smartphone dual sim dalle interessanti caratteristiche tecniche basato su piattaforma Mediatek. Nell’ultimo periodo sono stati lanciati sul mercato molti smartphone con questo processore, tutti molto interessanti soprattutto in relazione al prezzo al quale vengono proposti.


Video Recensione


Unboxing

La confezione è completamente bianca con il logo dell’azienda. Il contenuto è quello classico, troviamo infatti un alimentatore da 5 volt, un cavetto Usb-MicroUSB e delle cuffiette auricolari dalla fattura e qualità discreta.


Hardware

L’hardware di Komu K5 Turbo lo troviamo sulla maggior parte degli smartphone Dual Sim di fascia alta lanciati sul mercato negli ultimi tempi. Il processore è un Mediatek MTK 6589T Quad Core da 1.5 GHz (Cortex A7), la Ram è da 2 GB e abbiamo 32 GB di memoria interna espandibili con MicroSD fino ad ulteriori 64 GB grazie allo slot di espansione.

IMG_1742

Lo smartphone è ovviamente Dual Sim, con la possibilità di inserire una MicroSIM e una SIM standard al di sotto della scocca posteriore. Abbiamo inoltre un display da 5 pollici FullHD IPS, una fotocamera da 13 MP posteriormente e da ben 5 MP anteriormente.

Komu K5 Turbo

Processore  MTK 6589T Quad Core 1.5 GHz (Cortex A7)
GPU  PowerVR SGX 544
RAM  2GB
Memoria interna  32 GB
Espansione memoria  Sì, MicroSD fino a 64 GB
Display  LCD IPS 5” a 16.7 Milioni di colori
Risoluzione e PPI  1080 x 1920 pixel
Fotocamera anteriore  5MP
Fotocamera posteriore  13MP, video fino a 1080p
Wi-Fi  b/g/n
3G  HSDPA+
4G LTE  No
Bluetooth  3.0
Infrarossi
 No
NFC  No
GPS  A-GPS
Sensori
  • Accelerometro
  • Sensore di Prossimità
  • Sensore di Luminosità
  • Giroscopio
Porte
  • MicroUSB
  • Jack da 3.5mm
Batteria  2000 mAh
Materiali  Policarbonato
Dimensioni  143.3 x 70 x 8.5 mm
Peso  150 grammi
Disponibilità  Internazionale
Sistema Operativo  Android 4.2.1 Jelly Bean
Data di lancio  Giugno 2013
Colorazioni
  • Bianco
  • Nero
Prezzo (circa)  369.90 euro
Caratteristiche o Funzioni aggiuntive  Dual Sim

Il Design è leggermente squadrato con i materiali che sono in policarbonato, di sicuro non un materiale pregiato, anzi molto economico al tatto, ma l’assemblaggio è decisamente buono anche perché la cover posteriore si aggancia in maniera molto solida. Esteticamente il dispositivo presenta una fascia in policarbonato grigio lungo i bordi che sembra alluminio a prima vista.

IMG_1746

Facendo un veloce tour fisico, sulla parte superiore troviamo il jack da 3.5 mm, sulla destra il tasto di accensione/standby/spegnimento, sulla sinistra li bilanciere del volume, in basso la porta MicroUSB e il microfono principale. Frontalmente abbiamo i tre tasti soft touch retro-illuminati, sensore di prossimità, luminosità e la fotocamera molto performante.

IMG_1741

Nella parte posteriore invece abbiamo l’altoparlante in basso a sinistra non troppo potente, la fotocamera con il flashled in alto e il logo Komy. Le dimensioni del device in relazione allo schermo da 5 pollici sono buone, non abbiamo un’ottimizzazione dei bordi simile ad esempio a quella del Galaxy S4, ma di sicuro il dispositivo non ha dimensioni eccessive, anzi riesce a stare all’interno di una tasca senza creare alcun fastidio.


Display

Il Display è senza ombra di dubbio il punto forte di questo device. La risoluzione è FullHD, vale a dire 1920 x 1080 pixel su una diagonale da 5 pollici e tecnologia LCD IPS, questo si traduce in un’altissima densità di pixel e una resa dei colori molto fedeli. La luminosità è davvero elevata e la visibilità al sole di conseguenza è tra le migliori, così come gli angoli di visuale che non soffrono di particolari problemi. I bianchi sono quasi perfetti, mentre i neri risultano leggermente spenti ma bisogna considerare che non stiamo parlando di un Super Amoled, anzi mettendo a confronto la resa del nero con altri device dotati di schermo LCD IPS, troviamo decisamente una qualità più che accettabile.

IMG_1740


Fotocamera

La fotocamera posteriore è da 13 Mp. Sinceramente ci saremmo aspettati di più da un sensore così performante leggendo le caratteristiche tecniche. Le foto sono sempre afflitte in maniera eccessiva dal rumore video e anche la messa a fuoco alcune volte è scadente, tuttavia fotografando paesaggi illuminati, quindi di giorno, le foto vengono bene senza particolari problemi e abbastanza definite grazie al sensore. I video vengono girati a 1080 p ed hanno una qualità buona, nella media degli smartphone capaci di registrare in FullHD.

IMG_1743

La fotocamera anteriore è da 5MP. Non troviamo spesso sensori così definiti nella parte anteriore degli smartphone, in questo caso riusciamo a scattare davvero delle buone foto per quanto riguarda ovviamente gli autoritratti, anche per le videochiamate la qualità è al di sopra della media.

Il Software della fotocamera permette di avere nella stessa schermata tasto di scatto e di registrazione video, mentre le opzioni sono le classiche, possiamo attivare l’HDR, cambiare la scena e scattare foto panoramiche, oppure agire sul contrasto e l’esposizione.

Vi invitiamo a dare un’occhiata ai nostri sample che abbiamo scattato ed al video di test a 1080p pubblicato sul nostro canale YouTube per avere un’idea delle qualità multimediali del device.

IMG_20121007_125341 IMG_20121007_125315 IMG_20121007_125310 IMG_20121007_125302 IMG_20121007_125106 IMG_20121007_125032


Audio

L’altoparlante si trova nella parte posteriore, in basso a sinistra. La resa è molto bilanciata, così come l’equilibrio tra bassi e alti, e il suono che ne fuoriesce risulta abbastanza nitido. Anche il volume non è male, considerando che l’altoparlante non è molto grande riusciamo ad avere nel complesso una buona resa. Il vivavoce funziona bene e riusciamo ad interloquire facilmente anche in auto con i classici rumori di fondo presenti, anche riguardo la qualità in conversazione nella capsula audio non abbiamo notato difetti o malfunzionamenti.

IMG_1744


Batteria

La batteria standard è da 2000 mAh. L’autonomia è nella media, lo smartphone ci ha permesso di arrivare facilmente tra le 19 e le 19.30 con un utilizzo molto intenso fatto come sempre di 3 caselle email in push, whats app, molta navigazione web e alcuni minuti di chiamate. Fattore importante è la possibilità di avere una batteria rimovibile, sul sito di komustore ci viene data la possibilità di acquistare altre batterie da sostituire a quella presente per avere un’autonomia maggiorata.

IMG_1750


Software

Il Software è la versione 4.2.1 di Android Jelly Bean senza particolari personalizzazioni. L’interfaccia infatti è quella stock, così come il drawer, il centro notifiche ed il menu delle impostazioni, che però in questo caso risulta trasparente. Le differenze con un dispositivo Nexus quindi sono davvero minime per quanto riguarda il software, ovviamente c’è l’aggiunta di tutta la parte relativa alla gestione del dual sim.

IMG_1747

Fluidità

La fluidità di navigazione all’interno dell’interfaccia è tutto sommato buona. Il processore è un quad core, ma con architettura Cortex A7, non proprio il massimo dal punto di vista delle prestazioni, tuttavia all’interno della home si naviga bene, un po’ meno forse nel drawer, ma il problema si risolve installando qualche launcher alternativo come Nova o Apex. I 2 GB di Ram ci permettono di avere una gestione simultanea di più applicazioni contemporaneamente senza soffrire di particolari lag o impuntamenti.

Applicazioni

In generale il software è molto simile all’esperienza stock di Android, quindi abbiamo poche applicazioni aggiuntive, come ad esempio un File Manager per gestire la memoria interna e quella esterna, un’ applicazione per il backup e ripristino dei programmi, la radio FM e un gestore di task quotidiani chiamato “Da Fare”.

Gaming

La GPU presente su Komu K5 Turbo è la PowerVR SGX 544 MP che ormai è presente sulla maggior parte dei device con processori Mediatek. Abbiamo installato Real Racing 3, che su altri dispositivi dotati di questo processore non riuscivamo ad installare, tuttavia ugualmente non siamo riuscitia a giocare visto che il gioco si bloccava durante il caricamento o la navigazione all’interno del menu. Abbiamo testato allora Dead Trigger, gioco forse un po’ datato ma dalle caratteristiche grafiche molto elevate, non abbiamo notato lag o rallentamenti, il tutto è avvenuto in maniera molto fluida e reattiva, stessa cosa anche con giochi più leggeri.

Browser

Quando si parla di Browser in relazione ai processori Mediatek c’è sempre da stupirsi, anche in questo caso infatti la navigazione è più che buona, forse leggermente più scattosa rispetto ad altri dispositivi equipaggiati con l’MTK 6589, probabilmente a causa dello schermo FullHD. I piccoli scatti o lag è possibile notarli solo se visitiamo siti web molto pesanti e pieni di contenuti, ma per la maggior parte del tempo riusciremo a navigare in maniera fluidissima.


In conclusione

Komu K5 Turbo si è rivelato un dispositivo dalle prestazioni e dalle funzionalità molto interessanti. Il panorama dei dual-sim offre giorno per giorno sempre più dispositivi, di sicuro oggi chi ha bisogno di uno smartphone che funzioni con due sim contemporaneamente ha una vasta gamma di device tra i quali scegliere, Komu K5 Turbo è di sicuro tra i device più interessanti di questo panorama.

IMG_1749

Il prezzo attuale è di 369.99 euro dal komustore. All’interno della video recensione vi abbiamo mostrato anche le due cover che ci ha spedito l’ufficio stampa di Komu, di cui una in silicone per proteggere il telefono da urti violenti, l’altra sotto forma di flip cover molto elegante e funzionale.

VOTI

Ergonomia 8
Hardware 7
Materiali 6.5
Display 9
Fotocamera 6
Audio 7
Batteria 7
Software 7
Modding n.d.
Esperienza utente 7
Giudizio finale

7

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: TuttoAndroid | Komu()

  • Stefano Alighieri

    Bruttissima esperienza con KOMU. Entusiasta di acquistare un prodotto assemblato in italia, che peraltro aveva delle caratteristiche hardware di tutto rispetto, ho acquistato un KOMU K5 TURBO, tra l’altro neanche pagato poco….Beh non ha mai funzionato a dovere. La parte telefonica è pessima, la maggior parte delle volte chi mi chiama mi trova irraggiungibile anche se ho il segnale pieno e non sono in conversazione. connessione internet lentissima, spesso si blocca e bisogna riavviare il telefono. Imprecisioni di funzionamento del touch screen. la batteria non dura NIENTE. Ho acquistato la confezione con due batterie e con tutte e due non riesco ad arrivare a sera. Ho mandato il telefono in assistenza due volte, la seconda volta me lo hanno addirittura sostituito (in questo almeno sono stati corretti) ma il dispositivo che mi hanno mandato è peggio del primo, il che mi fa capire che ci sono dei vizi sostanziali in questo telefono. ALLA LARGA!!!

  • giada

    Scusate, ma tra questo komu e un samsung sII? Qual’è il migliore?

  • Pingback: Komu K5 Turbo Recensione da TuttoAndroid.net | 100Video()

  • Stevenb

    Zopo e’ una azienda che produce telefoni per conto terzi, Komu e’ una azienda ITALIANA che acquista da ZOPO i terminali e poi si fa incidere il logo sulla cover posteriore. Acquistando KOMU si ha diritto a 24 mesi di garanzia, mentre con ZOPO solo 12 mesi.

  • Matteo

    Scusate l’ignoranza,ma Komu e Zopo sono affiliate? Perché io possiedo uno Zopo C2,e a parte 1 GB in meno di Ram, è perfettamente uguale a questo,anche esteticamente! D:

  • Doriana

    Salve… Qualcuno puo’ aiutarmi??.., non riesco a collegarmi con la connessione wifi Dell albergo…. Xk????.. L iPad si e’ collegato… E meno male!

  • Lorenzo

    domanda, ho comprato il telefono in questione, come faccio a sapere se si tratta di un komu k5 turbo o un komu k5+??? grazie

    • andrea

      in ogni caso si tratta di uno zopo…

  • Enrico

    quakcuno mi puo’aiutare , ho il telephono in questione, adesso mi trovo in Norvegia e ho la seconda sim locale, pero’ ogni volta che chiamo mi dice che la sim e’ in roaming…..???ma non sto usando la scheda sim italiana della wind, quindi per quale motivo mi chiede che devo dare l’ok per continuare in roaming con una scheda locale ….
    Grazie

  • Pingback: Cellulari & Tablet – Komu K5 | recensioniVideo()

  • Pingback: Komu K5 Turbo Recensione da TuttoAndroid.net | Videorecensione Blog()

  • giuseppe

    La recensione giustifica ampiamenteampiamente il prezzo…sono in possesso di questo smartphone da 7 mesi e non ho mai avuto problemi….non per screditare Samsung ,ma non c’è paragone …s4 costa il doppio e ha una sola SIM .e’ solo un marchio ben pubblicizzato

  • claudio michelizza

    369 euro? KOMU SE KIAMA? mmmm me lo sono gia scordato lol

  • Antonino Conte

    Costa troppo, peccato.

  • Alessandro

    Praticamente identico allo Zopo C2 Platinum, sia come estetica che come dotazione hw. Io ho provato lo Zopo (per una settimana) e non mi è piaciuto, nonostante guardando i numeri possa sembrare una bomba: touchscreen impreciso, poca ottimizzazione sw, hardware di bassa qualità, fotocamera penosa. L’unica cosa che va veramente bene è la gestione delle 2 sim, perfetta e configurabile a piacere. Personalmente penso che al max questo telefono dovrebbe costare 200 euro…

    • Emanuele Capone

      Lo Zopo C2 Platinum ha 16 GB di memoria interna e soprattutto 1 GB di Ram, inoltre il software è diverso e leggermente appesantito poiché ha un’interfaccia leggermente personalizzata :)

      • Alessandro

        giusta precisazione ma non ho detto che è lento o manca di memoria interna… con il mio commento volevo far capire che senza qualità (hw e sw) è paragonabile a telefoni magari di fascia più bassa ma di qualità migliore! Ormai un S3 costa meno e va 100 volte meglio!! Per il dual sim esiste anche Oppo, che ha una qualità eccezionale…

        • Emanuele Capone

          Certo, ma è ovvio che chi si orienta verso dei dual sim potrebbe valutare solo un S3 in versione Koreana. Per quanto riguarda Oppo, abbiamo provato il Find 5 e anche se non era un Dual Sim sono d’accordo con la qualità ;)

          • Alessandro

            Ora sto provando l’R819 da 10 giorni ed è super! Ovviamente l’hw è diverso dal Find5 e non è un missile ma per 269 euro ha una qualità eccellente! Il reparto sw soffre di gioventù come all’inizio sul Find5 e spero che mettano a posto tutto velocemente. Con la batteria ci faccio 2 giorni…

    • redips77

      E c’hai ragione su tutto, io ho uno ZOPO ZP980H, la vesione con 2GB RAM, 32GB ROM, stesso proc. e stesso clock: display impreciso e col firmware originale il flash scatta in ritardo (ma questo sembra risovibile con altre rom)….
      Però devo dire che le app e anche giochi impegnativi graficamente girano bene, i 2GB di RAM fanno molto!
      Per averlo pagato 300 euro mi sono pentito, potevo aspettare 1 mese e mi prendevo il Nexus4 a 289 dagli Sotckisti, che ora hanno anche l’s3 a quel prezzo e altri telefoni di buona fascia entro i 300€ max…
      Ormai me lo tengo!

      • Emanuele Capone

        Smartphone di questo tipo devono essere valutati all’interno del panorama “Dual Sim”, nel senso che se non si ha l’esigenza di utilizzare lo smartphone contemporaneamente con due sim, meglio guardare altrove poiché a parità di prezzo si può puntare ad un hardware più performante.

  • redips77

    Dalle foto direi che è IDENTICO al mio. Solo che il mio è il ZP980 della ZOPO. E io guarda caso ho la versione con 2GB RAM, 32GB ROM, stesso processore MTK6589T e PowerVR SGX 544 MP come cpu grafica

    • Emanuele Capone

      Sì, spesso capita con smartphone basati su piattaforma mediatek che ce ne siano alcuni praticamente identici di aziende diverse che vengono “rimarchiati” ;)

Top