Recensione Acer Liquid E3

acer-liquid-e3

Presentato a Febbraio 2014, un giorno prima dell’inizio ufficiale del Mobile World Congress, Acer Liquid E3 arriva sul mercato italiano come uno smartphone dual-sim di tutto rispetto. Non è un nuovo top di gamma, non vuole sorprendere ma semplicemente vuole essere un dispositivo capace di gestire due sim contemporaneamente ed offrire qualche servizio e funzionalità in più. Non è propriamente un dispositivo adatto al gaming d’alto livello o al multitasking più spinto, ma gestisce con agilità le operazioni di ordinaria amministrazione. Vediamolo più nel dettaglio nella nostra recensione di Acer Liquid E3.

Video Recensione Acer Liquid E3

Hardware & Ergonomia

Il design di Acer Liquid E3 rientra nei canoni che l’azienda ha fissato per gli ultimi smartphone Android da lei prodotti: linee mediamente squadrate, ma ammorbidite da curve che rendono anche il complesso più leggero. Il retro è leggermente bombato e presenta una finitura leggermente gommata talmente leggera che, alla fine, la plastica offre appena più presa che se fosse liscia; i lati sono realizzati in plastica rigida con effetto cromato. Sul fronte troviamo i canonici tre tasti soft-touch indietro, home e recenti con la grafica di Acer (due linee per “indietro” e due cerchi concentrici per “home”). Anche su questo smartphone l’azienda taiwanese prosegue con la bicromia rosso-nero, con i dettagli realizzati in rosso per dare vivacità al design senza rendere il dispositivo pacchiano o appariscente. Da notare che Acer segue già da tempo la stessa linea adottata da LG: posizionare sul retro i tasti. Acer non ha avuto il coraggio di posizionare tutti i tasti sul retro in maniera tale da lasciare i lati sgombri, ma ha voluto posizionare un tasto aggiuntivo programmabile a cui si possono assegnare varie funzioni – ad esempio l’accesso diretto all’applicazione fotocamera quando lo schermo è spento, saltando la schermata di sblocco. Acer Liquid E3, come detto ad inizio recensione, non è uno smartphone top di gamma e questo si nota soprattutto nell’elenco delle caratteristiche tecniche. Potete leggere la scheda tecnica di Acer Liquid E3 all’interno della pagina dedicata sul nostro servizio di schede tecniche. Per ricapitolare, troviamo un processore Mediatek MT6589 da 1.2Ghz quad-core, 1GB di memoria RAM e soli 4GB di memoria interna fortunatamente espandibile attraverso slot MicroSD. Supporta le reti GSM UMTS e HSPA (quindi niente LTE) ed è dotato di un modulo WiFi 802.11 b/g/n oltre al Bluetooth 3.0 ed al GPS. Del display, della batteria e della fotocamera parleremo più avanti. L’audio in altoparlante è mono ma di buona qualità, è situato sulla parte bassa frontale del dispositivo all’interno della fessura rossa. Riguardo a ricezione non abbiamo problemi da segnalare mentre riguardo il GPS abbiano notato una certa difficoltà di aggiornamento riguardo il fix dei satelliti quasi da far risultare impossibile l’utilizzo del navigatore. Nel complesso un hardware di fascia medio-bassa con punte nella fascia media (come il display) che offre prestazioni tali da permettere utilizzare il dispositivo per compiti ordinari come la navigazione in Internet, la lettura di email e qualche attività multimediale come l’ascolto di musica e la visione di video. Non ci si può spingere fino ai giochi più recenti con grafica avanzata, né verso funzionalità particolari che richiedono magari maggiori risorse. Anche il multitasking soffre, chiaramente, della mancanza di hardware più prestante; anche se ci troviamo di fronte ad un dispositivo tutto sommato bilanciato, non è chiaramente pensabile effettuare le stesse operazioni che si svolgono con dispositivi di fascia più alta. liquide3_7

Display

Il display di Acer Liquid E3 è una piccola sorpresa: non sono molte le società che propongono un pannello da 4.7 pollici con risoluzione HD di discreta fattura ad un prezzo di questo genere. Nonostante questo, però, il display non è esente da difetti. Essendo ormai abituati a dispositivi con tecnologia “ZeroGap” e simili, ovvero con minori strati tra la superficie esterna del vetro ed il pannello che riducono la distanza tra il nostro dito e le immagini, il gap tra il vetro ed il display si fa notare. Allo stesso modo sono degni di nota i riflessi che si presentano in ambienti molto illuminati, dovuti ad una eccessiva riflettività del vetro. Di contro, l’angolo di visuale è invece abbastanza buono, così come la densità di pixel che garantisce immagini nitide e chiare. In generale, non parliamo comunque di un display particolarmente luminoso o che spicca particolarmente per le sue qualità: si tratta di un pannello di qualità discreta senza lode né infamia, in grado però di soddisfare le esigenze dell’utente comune. liquide3_5

Fotocamera

Acer Liquid E3 è dotato di una fotocamera con sensore da 13 megapixel sul retro di discreta fattura, a cui è stato accoppiato un flash LED. Anche qui ci troviamo di fronte a componentistica di buon livello, ma senza eccellenze particolari da segnalare. Tutto sommato, il sensore consente di scattare buone foto che riescono ad accontentare chi non ha troppe pretese. Non è certo uno smartphone che punta a sostituire la reflex – né una compatta, se è per quello – ma che può essere utile per scattare fotografie durante la giornata. Interessante invece è la fotocamera frontale da 5 megapixel: Acer ha deciso di puntare sulla moda dei selfie e ha fornito la fotocamera frontale di un flash LED, così da permettere di scattare fotografie anche in luoghi bui, come i locali notturni. Un’idea che farà indubbiamente felici gli amanti dei selfie, ma che risulta del tutto inutile per il resto della popolazione. Si tratta in ogni caso di un’aggiunta rispetto alla concorrenza e, in questo senso, Acer è (a nostro parere) da premiare.

Batteria

La batteria di Acer Liquid E3 offre una capacità di 2000 mAh: decisamente elevata per uno smartphone con un prezzo di listino al lancio inferiore ai 199€! Nonostante l’ampia capienza, però, la batteria non riesce a garantire un utilizzo superiore alla media e permette di arrivare a sera in tranquillità, ma nulla di più. Abbiamo utilizzato lo smartphone per più giorni e, in media, abbiamo tenuto acceso lo schermo per 4 ore. A sera la carica residua era poca (inferiore al 20%), ma abbiamo spremuto bene il dispositivo e quello che è emerso è che, in ogni caso, Acer ha ottimizzato a sufficienza l’accoppiata hardware-software. liquide3_3

Software

Sul piano software troviamo Android 4.2.2 Jelly Bean, un sistema operativo ormai datato e non particolarmente fluido né reattivo su dispositivi dalle specifiche contenute. Il sistema presenta infatti micro lag durante l’utilizzo del software, che Acer ha arricchito di una interfaccia grafica proprietaria e con diverse applicazioni pre-installate. Le app sono numerose e la memoria disponibile all’utente al primo avvio è di poco superiore al GB, su quattro totali. Alcune fra queste: Acer Print per stampare dallo smartphone, Acer SnapNote per ritagliare fotografie e migliorarle qualitativamente con effetti vari, Acer Cloud per avere tutti i file sempre a portata di mano, Backup & Ripristino, Dispositivo di ingresso per collegare mouse o tastiere tramite Bluetooth, Gestione attività per svuotare la memoria ram, LiveScreen, Polaris Office, Torcia, Radio FM e Risparmio energetico. Non mancano poi le applicazioni in popup (in finestre più piccole) che possono essere aperte dalla schermata del task manager: tra queste troviamo delle note (che potete vedere nello screenshot qui sotto), un browser e Maps tramite browser. Purtroppo l’esperienza d’uso non è particolarmente fluida, sia a causa dell’hardware di fascia medio-bassa sia per via della versione di Android parecchio pesante sui dispositivi con specifiche non di alto livello. Speriamo che migliori con l’aggiornamento ad Android 4.4 KitKat che dovrebbe arrivare nel corso dei prossimi mesi, per via del suo migliore supporto ai dispositivi con caratteristiche tecniche inferiori. liquide3_6

In conclusione

Acer Liquid E3 è, in definitiva, un dispositivo con alcuni pregi ma, purtroppo, non esente da difetti: le caratteristiche tecniche non particolarmente elevate, il software non proprio fluido e già ricco di applicazioni che riducono la memoria disponibile e la fotocamera che, pur essendo discreta, non eccelle. Tutti difetti comunque abbastanza trascurabili se si ha bisogno di un dispositivo capace di supportare due sim contemporaneamente e se non si cerca potenza ma funzionalità.

VOTI

Ergonomia 8.2
Hardware 6
Materiali 7
Display 7
Fotocamera 6.5
Audio 7.5
Batteria 7.8
Software 7.5
Qualità/Prezzo 8.4
Esperienza utente 8
Voto Finale

7.2

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • gianni

    posso sapere se android 4.4.4 si puo installare su acer e 380?

Top