Pocket per Android si aggiorna: introdotta la modalità immersiva ed altro

pocket_720

Ad oggi le applicazioni per Android che supportano la visualizzazione con la modalità immersiva sono davvero poche, nonostante questa funzionalità sia stata richiesta espressamente da Google con l’avvento di Android KitKat.

Una delle applicazioni che proprio oggi aggiunge il supporto alla modalità immersiva è Pocket, che si aggiorna sul Play Store alla nuova versione 5.4 introducendo anche alcune novità interessanti. Per chi non lo sapesse, Pocket è un’applicazione che consente agli utenti di salvare le notizie di interesse per poi permettere di visualizzarle in un secondo momento con comodità. Se ad esempio cliccate sul pulsante Pocket in fondo all’articolo, ritroverete sul vostro dispositivo Android proprio questa notizia che potrete leggere quando più vi fa comodo.

Qui di seguito abbiamo elencato le novità che sono state introdotte:

  • aggiunta la modalità immersiva su dispositivi aventi Android KitKat e tasti software
  • aggiunta un’opzione per nascondere la barra di notifica nella lettura a schermo intero su dispositivi con a bordo versioni precedenti di Android
  • layout e aspetto tipografico rivisti per una migliore visualizzazione dei contenuti
  • introdotto l’aggiustamento automatico del layout e del testo quando viene effettuato uno zoom

Pocket si dimostra sempre più un’applicazione completa. Se non l’avete ancora installata sul vostro dispositivo Android, potete farlo direttamente dal badge qui in basso:

[pb-app-box pname=’com.ideashower.readitlater.pro’ name=’Pocket’ theme=’discover’ lang=’it’]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • dfvdsvs

    Google pretende la modalità immersiva ma per prima non la introduce nelle sue stesse applicazioni.

Top