Oracle vs Google: l’USPTO respinge alcune richieste di Oracle

USPTO sta per United States Patent and Trademark Office, ed è l’ente statunitense che si occupa di rilasciare i brevetti ed i marchi di fabbrica. Google si è rivolta ad esso per fare riesaminare i brevetti con cui Oracle l’ha portata in causa, sperando in questo modo di invalidare alcuni di essi al di fuori della causa legale. Dopo che Oracle ha chiesto “miliardi di dollari” senza una valida motivazione e ha dichiarato di voler fondamentalmente far morire Android rendendolo estremamente costoso per Google e per i produttori, questa sembra la mossa migliore per Google. La strategia sembra funzionare, visto che un riesame ha negato 17 richieste di infrazione sulle 21 di Oracle – e questo riduce le armi che Oracle può usare in aula. A quanto pare questi quattro vanno a sommarsi ad altri 118 presenti, ma non è detto che sopravvivano al riesame – ed è quello che speriamo assieme a Google. Nonostante questo taglio, Oracle ha ancora un discreto arsenale su cui poter contare (“compra, assorbi, ricatta” è il motto di Oracle). La situazione però sembra mutare, e forse il vento sta cambiando per andare a soffiare nelle vele di Google.


[Via Engadget.com]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • MaxArt

    Già, infatti… Ma anche il contrario in effetti è impossibile: Google, nonostante sia sulla cresta dell'onda da più di un decennio, ha comunque margini di espansione nettamente più ampi di Oracle.
    Un errore che però ha fatto Google è di non aver acquisito Sun a suo tempo, ma forse era impossibile prevedere come sarebbe finita con Oracle, e l'esborso sarebbe stato, in termini assoluti, molto ingente.

    • Alexian

      Google non poteva acquisire Sun, un po' perché dal punto di vista di business a parte per Java, le due aziende non avevano nulla di cui spartire (Google che si mette a gestire ambienti desktop-oriented, quando sta spingendo tutto sull'on-line? naaa…), un po' perché Oracle e Sun son sempre andate a braccetto volentieri, quindi era pressoché matematico che quest'ultime due si fondessero.

  • Ma che cosa vogliono fare…personalmente non mi preoccupo. Secondo me Google dovrebbe comprare Oracle, sarebbe stupendo xD

    • MaxArt

      Comprarla… e chiuderla! ROTFL! XD
      Ovviamente è impossibile, Oracle è un gigante e comunque non venderebbe mai.

  • TrudTilp

    "….ha dichiarato di voler fondamentalmente far morire Android rendendolo estremamente costoso per Google e per i produttori…."

    Ehi, ma non è che Oracle è stata pagata da Apple!? lol

    Io non so voi ma a me sembra proprio che il sistema di brevetti america stia non solo facendo acqua da tutte le parti ma sia anche prossimo ad implodere.
    Ormai tutti si attaccano ai brevetti per far concorrenza, nel senso che li usano per bloccarla.
    Speriamo se ne veda una fine.
    E poi Oracle che ci guadagna (a parte la multa) a far chiudere Android?
    Vuole poi ricrearlo lei?
    Non gli converrebbe raggiungere un'accordo con Google tipo "Mi dai un dollaro ad ogni device.". Un po come fece zio Bill con IBM col Dos?

    • slater91

      Oracle non è il classico esempio di compagnia lungimirante. Vedi con OpenOffice o Solaris: col primo hanno chiuso alla comunità per poi trovarsi a dire "ma tanto non ci interessa, tenetevelo voi" (e la comunità gli ha fatto un gran bel pernacchione da LibreOffice), mentre col secondo han detto "ce lo teniamo tutto per noi e non vi facciamo avere più nulla" – col piccolo particolare che la comunità s'è arrangiata e ha fondamentalmente ricreato OpenSolaris uguale a prima. E Oracle nel frattempo si mangia le mani perchè ha perso un sacco di sviluppatori capaci e di soldi, avendo voluto avere tutto e subito. Il problema è Oracle punta a monetizzare subito, non nel tempo, e questo speriamo tutti la porterà a rimanere fregata. La povera Sun lo sa bene…

Top