Oracle vs. Google: Larry contro Larry

È quasi impossibile trovare una foto di Larry Page in cui non sorride. Sarà così anche a processo finito?

Nel lungo e complicato caso di Oracle contro Google, che si sta dipanando poco a poco con l’andare del procedimento, il giudice William Alsup aveva obbligato le due parti a riunirsi per una mediazione. Oracle aveva proposto Safra Catz, presidente di Oracle, e Thomas Kurian, vicepresidente esecutivo della sezione di sviluppo, mentre Google aveva designato come mediatori Kent Walker, vicepresidente e consigliere generale di Google, e Andy Rubin. Tuttavia, Oracle si è lamentata della scelta di Google, asserendo che Rubin non occupi una posizione abbastanza elevata all’interno di Google (affermazione opinabile a dir poco), e che Rubin aveva già preso parte a mediazioni che sono fallite per non aver riconosciuto le ragioni della controparte (e glissando sul fatto che a quelle mediazioni avesse preso parte anche la Catz).

Il giudice Alsup ha tagliato corto e ha deciso di nominare un magistrato per dirigere la mediazione, intimando agli amministratori delegati delle due compagnie, Larry Page di Google e Larry Ellison di Oracle, ad essere presenti alla riunione, insieme ai loro mediatori designati. Secondo quanto ribattuto da diversi siti, l’esito della controversia tra Oracle e Google sarebbe quindi vicino, ma secondo Pamela Jones di Groklaw la presenza dei CEO delle parti in gioco in una mediazione è l’anticamera del fallimento della stessa, perché tendono a non lasciare alcun margine per la trattativa. Sarebbe dunque verosimile che si arrivi al grado di giudizio.

In ogni caso, è bene ricordare alcuni punti salienti di mediazione tra parti:

  • non è vincolante, neppure se imposta dal giudice;
  • i termini dell’accordo non sono di dominio pubblico;
  • il fatto che le due parti si possano trovare d’accordo su alcuni punti non può essere usato in sede giudiziaria (ad esempio, se Google fosse d’accordo a risarcire Oracle per alcuni parti di codice, ciò non potrà essere usato da Oracle come ammissione di colpa in tribunale).

La riunione per la mediazione è prevista per lunedì 19 settembre.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Manca poco al momento della verità…

Top