Oppo N1 Mini riceve la certificazione FCC, trapelano specifiche e foto

oppo1s

Già avevamo sentito delle voci riguardo ad una probabile versione mini del gigantesco phablet Oppo N1, ma oggi arriva una prima conferma, seppur non ufficiale. Ad ottenere recentemente la certificazione FCC, infatti, è un nuovo dispositivo dal nome in codice  Oppo N5116, del tutto simile in quanto design ad Oppo N1 se non per il fatto di essere decisamente più piccolo, nonostante le dimensioni rimangano comunque importanti:148.4 x 72.2 x 9.2 mm per un peso di circa 151 grammi.

Si parla infatti di un terminale con uno schermo da 5″ TFT ad una risoluzione di 720×1280 pixel, a differenza dell’originale che monta un 5.9″ LCD a 1920×1080. Insieme alle dimensioni è stata drasticamente ridotta anche la batteria: dai 3610mAh presenti su N1, che l’hanno reso uno dei terminali con la miglior autonomia sul mercato, vediamo sul fratello minore solamente 2140mAh, batteria che dovrebbe essere però sufficiente per un display da 5″ non Full HD.

Ciò che rimane totalmente identico è la fotocamera: stesso sensore CMOS da 13MP rotabile di 180°, per continuare con ciò che è stato il punto di forza, a livello di marketing, di Oppo N1. Unica lieve differenza si nota sul flash, non più doppio ma singolo. Qui sotto potete trovare tutte le foto trapelate dall’agenzia americana per le certificazioni:

Per ora non abbiamo notizie ufficiali per quanto riguarda processore, RAM o altri dettagli tecnici, nè tantomeno date di un’eventuale commercializzazione in Italia. Restate aggiornati su TuttoAndroid per non perdervi ulteriori informazioni!

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Marco Zuccaro

    Un orrore.

Top