NameTag, il servizio di riconoscimento facciale in arrivo su Android

NameTag

NameTag è il nome di un’interessante applicazione che potrebbe presto sbarcare su smartphone e tablet Android, introducendo sulla piattaforma mobile di Google un servizio interessante ma, allo stesso tempo, fonte di possibili polemiche.

Si tratta di un’app di riconoscimento facciale che, sfruttando la fotocamera di un dispositivo mobile, cattura un viso e va a ricercare su un enorme database una corrispondenza, fornendo così all’utente tutta una serie di informazioni.

Testata inizialmente su Google Glass (in basso trovate un video dimostrativo), NameTag è da una parte un’applicazione interessante per l’utente, in quanto permette di evitare di fare brutti incontri e consente di trovare altre persone con cui condividere i propri interessi ma, dall’altra parte, i problemi di violazione della privacy sono dietro l’angolo (basti pensare che tra i database utilizzati vi è quello statunitense relativo al registro di autori di reati sessuali).

Potrebbe essere questa una delle ragioni per cui l’azienda di Mountain View nei giorni scorsi ha escluso la possibilità che Google Glass supporti tale applicazione.

Pare, tuttavia, che gli sviluppatori abbiano intenzione di tenere duro e proseguire per la propria strada, continuando il lavoro di ottimizzazione dell’applicazione (ancora in fase beta).

Per maggiori informazioni su NameTag vi rimandiamo al sito ufficiale mentre a seguire vi lasciamo al video dimostrativo dell’applicazione su Google Glass. Buona visione.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mike Berardi

    Ormai questa app è partita! Esiste qualche altra app per android o per pc o online che consente di rilevare e riconoscere i volti?

  • Antonio Nicolosi

    Certo, potrebbe tornare utile sapere se la persona che ti sta di fronte è un maniaco sessuale… comunque mica siamo obbligati a pubblicare, condividere, far sapere i fatti nostri

  • Byron Byron

    Alla gente piace farsi schedare

    • GOMBLOTTO!

      • Byron Byron

        Guarda che hai proprio sbagliato persona ;)

        • Byron Byron

          Pensa a tutti quelli che volenti o nolenti (soprattutto la seconda) si vedono le proprie foto, i propri pensieri, i propri fatti pubblicati sui socialnetwork sparati in prima pagina in tv o giornali o in giro per tutta la rete, pronti per il libero uso e consumo di chiunque ne voglia abusare. Difatti una volta messa qualcosa online ne perdi il controllo. Senza sottolineare che la gara a far diventare di dominio pubblico ogni singolo fatto privato a me francamente non sta bene per questo mi sono tirato “fuori dal gioco”. In tutto ciò non ci vedo alcun complotto, il mio è semplice buonsenso.

          • Byron Byron

            Inoltre mi chiedo quale possa esserne l’utilità per il cittadino comune. Se voglio conoscere il nome di una persona glielo chiedo!

  • ChIP_83

    qualcuno è in beta? :P

Top