[MWC] Da HTC, 3 nuovi smartphone con HTC Sense: Desire S, Wildfire S e Incredible S

Al Mobile World Congress è entrata in scena anche HTC che ha mostrato al pubblico una vasta gamma di nuovi prodotti, tutti con Android e interfaccia Sense.

In particolare HTC ha aggiornato 3 dei suoi telefoni più performanti e che hanno avuto più successo aggiungendo una bella S al loro nome: HTC Desire S, Wildfire S e Incredible S.

HTC Desire S:

Il nuovo Desire rinnova il suo design e aumenta la sua potenza. Il terminale monta un processore Qualcomm Snapdragon MSM8255 da 1 GHz con GPU Adreno 205 e 768 MB di RAM, due caratteristiche molto interessanti che fanno di questo telefono un vero concentrato di potenza. Il nuovo Desire S possiede 1.1 GB di storage interno espandibili attraverso lo slot per la micro SD. Lo schermo è il medesimo della versione attuale (3.7 pollici 800×480 px). Altre specifiche interessanti riguardano la connettività, infatti troviamo compatibilità con standard wi-fi b/g/n, Bluetooth 2.1 (strano che non abbiamo aggiornato il chip alla 3.0) e porta mini-USB. Naturalmente troviamo tutti i principali sensori che ogni smartphone possiede.

Il reparto multimediale è discreto: troviamo due fotocamere, quella posteriore che è da 5 mpx con autofocus e flash LED, e quella anteriore VGA da utilizzare per le videochiamate. Tramite la camera possiamo registrare video a 720p in formato 3gp mentre per l’audio, l’altoparlante frontale principale e quello posteriore consentono un’ottima qualità audio durante la riproduzione di brani oppure per le varie suonerie o per le chiamate.
La batteria da 1450 mAh consente una buona autonomia del terminale (590 minuti in conversazione e 430 ore in stand-by).

HTC Wildfire S:

Il Wildfire S è l’evoluzione de precedente telefono che ha riscontrato molto successo proprio grazie alle sue dimensioni e alle sue qualità social. Infatti il Wildfire S ottimizza la sua predisposizione al social con massima integrazione con Facebook e Twitter. Nonostante le sue piccole dimensioni con display da 3.2 “, HTC non ha trascurato l’hardware. Infatti la potenza è assicurata con il processore da 600 MHz abbianto a 512 MB di RAM e altrettanti di storage interno. A differenza del Desire S, il Wildfire S possiede connettività Bluetooth 3.0 oltre al Wi-fi b/g/n e ai sensori fondamentali.

La fotocamera con auto-focus non è da meno, infatti possiamo scattare foto con una risoluzione da 5mpx anche con bassa luce grazie al flash LED. La batteria da 1230mAh ci fornisce l’autonomia necessaria per non rimanere mai senza le strepitose funzionalità dell’esperienza HTC Sense.

HTC Incredible S:

Questo terminale è il frutto della massima potenza unita ad un design delicato e modellato. Infatti la potenza del processore Qualcomm Snapdragon da 1 GHz e i 768 MB di RAM offrono una potenza e una reattività senza precedenti. Lostorage da 1.1 GB ci permette di installare tante applicazioni e giochi da visualizzare sull’ampio schermo da 4 pollici con risoluzione 800x480px. La connettività è la stessa del Desire S, con bluetoot 2.1 e wi-fi b/g/n. Ciò che distingue l’Incredible S è il reparto camera. Possiamo divertirci a scattare foto grandi e sempre nitide grazie alla fotocamera da 8 mpx con autofocus e doppio flash LED, effettuare videochiamate con la camera frontale da 1.3 mpx e registrare video in HD. E per non rimanere mai senza il nostro telefono, troviamo la batteria da 1450 mAh .

I tre telefoni saranno disponibili sul mercato Europeo a partire dal secondo trimestre del 2011. I prezzi non si sanno ancora, secondo voi? Cosa ne pensate di questi tre nuovi terminali?

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Flavio

    Invece credo che HTC abbia fatto bene. Tutti a buttare fuori smartphone con dual core, ma poi a cosa servono questi dual core? Io credo che per il mercato mainstream un "vecchio" htc desire sia più che sufficiente e infatti HTC ha rifatto il desire cambiando poco e niente.
    Da questi tre nuovi modelli mi aspetto:
    -prezzi competitivi,
    -autonomia maggiorata grazie a ottimizzazioni software, hardware e specifiche HW modeste
    -piccoli miglioramenti qua e la sul modello precedente

    Chi vivrà vedrà

  • Pingback: Giornata al MWC 2011 – resoconto Android! - Tutto Android()

  • Ale

    mi tengo stretto ancora un pò il mio vecchio desire….non mi aspettavo così poche innovazioni rispetto alla concorrenza , se proprio devo cambiare parrocchia andrei volentieri con lg.. il nuovo terminale dual è anni luce avanti a questo device.

  • Alex 2

    porta hdmi?

  • Cosimo

    Il Desire, penso sia nel complesso un telefono con specifiche ancora attuali, ovviamente un refresh andava fatto, aveva ovviamente le sue pecche in parte risolte, come:
    – l'esigua memoria interna, che con la memoria da 1,1GB, è stata risolta
    – l' audio esterno, che spero sia finalmente stato risolto
    – la non performante Gpu(adreno 200), aggiornata con quella del Desire Hd(adreno 205), non ai livelli del comparto video del Samsung Galaxy(Power SGX540), ma un incremento prestazionale sicuramente c'è stato
    – l'autonomia, che grazie alla batteria leggermente più grande(1450 mAh) ed ad una Cpu(MSM8255) a 45 nm, con consumi sensibilmente ridotti, e maggiori prestazioni, rispetto alla precedente versione a 65 nm, promette qualche ora in più di utilizzo
    – la fotocamera da 5 mpx, spero sia stata sostituita, perchè non al livello delle concorrenti.

  • giulio

    Opinione personale naturalmente…
    La differenza la fa il software … si stà troppo puntando alle prestazioni pure, il periodo ricorda quello che è avvenuto nei processori per computer…
    Tanti modelli, poche ottimizzazioni, etc etc

  • Alex

    E' come se avessero rimarcato il desire increble e wildfire aggiungendoci una s nel nome e lasciando pressochè inalterate le caratteristiche. Bella mossa…per non vendere manco un telefono! :D E' come il restyling delle auto ogni tot anni, cambiano i fari, la mascherina anteriore e dicono NUOVO MODELLO…htc quest'anno si è presa un anno sabbatico mettiamola così. Ha deciso che non vuole vendere manco un telefono. Sarà per il prossimo anno :) Di sicuro tra lg optimus 2x e optimus 3d, motorola atrix e bionic, samsung g2, se arc, solo un pazzo comprerebbe un desire s. Gli altri non li consideriamo proprio perchè saranno troppo costosi per essere entri level e troppo scarsi per essere paragonati ai top di gamma.

  • Cosimo

    Anche io credo ci sia un errore, lo Snapdragon MSM8255 ha l'Adreno 205 e non il 220.

  • MaxArt

    Desire "S"? Ma non staranno mica puntando a copiare il nome del Galaxy S? :D
    Comunque ha la GPU migliorata ma per il resto è come il Desire HD e la fotocamera è da 5 Mpx anziché 8. Anzi, non sono nemmeno sicuro della GPU perché sulla carta lo Snapdragon MSM8255 ha l'Adreno 205 e non il 220. È lo stesso SoC del Desire HD, mi sembra strano che la Qualcomm l'abbia customizzato apposta per HTC.

    Che smartphone dual core propone HTC? Non mi risulta nessuno. Questo Desire S dovrebbe essere posizionato non oltre i 400 euro per avere un mercato, e tutti gli altri conseguentemente. Il Wildfire S sotto i 200 potrebbe essere un buon successo.

    • ermanx

      oppure copiano dall'iphone 3gs che quella s significa speed

  • erasec

    ciao
    chissà stavolta come sarà il touch del desire s…. uno adesso non è che vuole essere sempre critico ogni volta che vede un nuovo terminale…ma fino ad ora tra i nuovi che sono in circolazione e questi cell che sono stati presentati i più accattivanti sono quelli della samsung, lg, acer, hp/palm..ma questi htc avranno caratteristiche di tutto rispetto, ma di primo acchito ( anche acchitto) non mi affascinano poi tanto…c'è anche da considerare che htc fa delle bellissime pubblicità e quindi potrebbe invogliare molti utenti all' acquisto

  • Lazarus

    Mah…… se l'Htc non fa una politica più aggressiva sui prezzi starà sempre al palo…… IMHO la forbice dei prezzi ovrebbe essere 199 per il low, 299 per il mid e 359 per l'incredible. la mela si batta con contenuti elevati e pezzo basso, se entra in commercio in iphone mini, tutti gli android di fascia mediobassa scompaiono, il marchio apple ha, purtroppo, una valenza troppo alta

  • trey

    il desire s avrà gli stessi problemi al touch del precedente o avranno cambiato la matrice touchscrenn?

  • NikoFever

    Niente di nuovo da parte della HTC quindi…Con questi modelli non ci sarà nessun considerevole passo avanti,e non credo nemmeno che avranno prezzi troppo commerciali conoscendo HTC…che delusione! :(

  • dio

    mah per desire s e incredible il prezzo giusto è sui 300-350. per il wildfire 200 sono già troppi

Top