Microsoft sfida e perde contro Android, poi chiama la mamma!

La faccenda ha davvero dell’incredibile e pensiamo che Microsoft debba seriamente riflettere sul proprio grado di maturità. Smoked by Windows Phone è la sfida che Microsoft ha lanciato in una campagna pubblicitaria qualche giorno fa, la quale è consistita nello sfidare gli utenti possessori di uno smartphone non Windows Phone nell’eseguire un’operazione con il proprio dispositivo, per fare un confronto con un Windows Phone maneggiato da un pubblicitario della società. Chi vinceva, riceveva in cambio 1000 dollari mentre, chi perdeva, doveva ammettere di aver perso guardando in una telecamera. 

La sfida ha incuriosito anche un giovane studente in Ingegneria Informatica presso la University of California Davis possessore di un Galaxy Nexus, il principe degli smartphone Android per eccellenza, il quale ha voluto accettare la sfida. Lo studente, di nome Sahas Katta, per la sfida ha disabilitato il blocco del display, che su Android è possibile, mentre su Windows Phone non è possibile. In questo modo egli ha avuto accesso diretto ai contenuti.

In particolare la sfida è stata svolta su chi riusciva a visualizzare per primo il meteo relativo a due città diverse in due diversi stati. Sahas ha dovuto premere solamente il tasto di accensione ed avere accesso diretto al widget del meteo che gli ha consentito di fatto di vincere la sfida, mentre con Windows Phone sono stati necessari più di due gesti. Sahas in questo modo ha vinto la sfida con Microsoft, la quale però si è del tutto rifiutata di decretare la vittoria dello studente, attribuendola al suo Windows Phone.

Dopo vari tentativi di Sahas di scoprire la verità sul perchè della sua sconfitta che di fatto non c’era, un dipendente del Microsoft Store nel quale egli si era recato gli spiega che il motivo è quello che il suo smartphone non è stato in grado di visualizzare il meteo di città diverse in stati diversi. Da non credere!

Infine, come se non bastasse, il dipendente gli chiede di farsi una foto con un cartello in cui c’era scritto “My Android was smoked by Windows Phone”, cioè “Windows Phone si è fumato il mio Android”, roba da matti! Al che Sahas si rifiuta e lascia il Microsoft Store.

Invece di ammettere la sconfitta per una buona volta, Microsoft ricorre ancora “alla mamma” per averla vinta a tavolino sulle cose. Se non sbaglio questi piagnucolamenti fanno parte dei bambini delle scuole materne che vogliono avere tutto, con la differenza però che Microsoft è un’azienda che campa da svariate decine di anni.

E’ proprio il caso di dirlo: sempre peggio, Microsoft!

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Microsoft sfida e perde contro Android, poi si inventa scuse « MacLinuxLovers()

  • CristianoAdiutori

    Ma come si toglie lo sblocco a trascinamento? O.o

    • vai su impostazioni—-> blocco schermo —–> e poi scegli se vuoi il bocci con pass. codice o ric. facciale :)

  • Salve, il tizio ha fatto un AMA su reddit. La foto l’ha fatta per non creare problemi ma era irritato. su windows phone sono stati necessari 2 gesti, accensione e sblocco, mentre su android solo 1, l’accensione.

    Microsoft comunque dopo aver proposto di rifare la sfida adesso ha proposto di inviargli un laptop e uno smartphone

  • carina, sta news..

  • bL4Ck

    però durante il pomeriggio un executive di microsoft si è scusato prima dandogli la possibilità di rifare la sfida, poi visto che il ragazzo si rifiutava e continuava a spalare merda, gli ha confermato la vittoria e gli regalano un portatile ed un windows phone per un totale di 1000$.

    Stay classy Micro$oft.

    • darkcg

      Sarà, ma non gli hanno regalato nulla. I 1000$ gli toccavano perchè ha vinto, invece gli hanno sostituito l’equivalente cifra con dei prodotti che a loro costano molto, ma molto meno. Questa è classe? Spalava merda… Non lo so, dopo che gli hanno rifiutato una vittoria evidente cosa doveva fargli, pure pubblicità gratis?

      • bL4Ck

        No non è classe, “stay classy” nel senso proprio “datti un contegno”, “non fare certe uscite”, da un azienda del genere non mi aspetto un comportamento da 12enne, se fanno un concorso dove si vincono soldi deve esserci anche un giudice o per lo meno qualcuno che sovraintende il corso e decreta il vincitore, anche perché tu vai li col tuo telefono così com’è e loro invece hanno il terminale pre-impostato per vincere, almeno ammettessero la sconfitta subito.

  • Helix272

    C’e qualcosa che non mi quadra… Il tizio di ms non poteva mettersi i tile di accuweather ?

  • Goodmix

    Bè insomma come le altre iniziative portate avanti durante gli ultimi saloni. La superiorità di WP7 era solo dovuta al fatto che chi maneggiava l’HTC aveva provato e riprovato quelle mosse al fine di velocizzare sempre di più la procedura, mentre gli sfidanti dovevano copmpiere si azioni comuni ma cmq non programmate a priori.

    • darkcg

      Si ma il problema è fallato all’inizio. Un sistema operativo si valuta dalla “velocità” con cui si compiono determinate azioni? Per me è proprio ridicolo il sistema di “misurazione”.

      • Toon

        Sono pienamente d’accordo con te

        • Aelahnor

          Anche io. Ma se consideri che ad esempio ancora adesso c’è chi discute della maggiore velocità con Siri (nel caso di Apple) di raggiungere una data funzione o avviare una data app rispetto ai due concorrenti o della maggiore velocità a scatatre le foto di un cellulare rispetto ad un altro ritenendo questo il fine ultimo di uno smartphone… Bah!

  • darkcg

    La pessima figura l’avrà fatta pure Microsoft, ma sappiate che per molte aziende campagne di marketing del genere vengono affidate in outsourcing. In pratica fanno parlare di tecnologa gente che invece dovrebbe occuparsi solo di marketing. Quando la sfida va a toccare possibiltà “tecnologiche”, allora diventa un marketing estremamente specialistico al quale nemmeno i migliori “markettari” potrebbero far fronte. E infatti la maggior parte dei claim che riguardano campagne del genere sono tutta “fuffa”. Apple è la prima per questo genere di marketing. La colpa in questo caso è del tizio responsabile della campagna, non di certo di Microsoft. Anche perchè Windows Phone come SO mobile, abbandonando fanboysmi del cavolo, non è proprio un sistema indecente, anzi. Poi è chiaro che in certe aree è meglio l’uno o l’altro. Nessuno è perfetto, nessuno può far tutto, nessuno può eccellere in tutti i settori. Questo se vogliamo essere obbiettivi. Se poi dobbiamo “ridere” sempre del concorrente, allora è un’altro paio di maniche.

    • nessuno ha detto che wp fa schifo! Si sta ridicolizzando il fatto che non abbiano accettato la sconfitta, che comportamento è? Se dovessimo valutare un OS solo da questo staremmo freschi, viva l’apertura e le mille potenzialità di android col quale puoi fare tutto!

    • Dark, mi piace il tuo ragionamento e sono d’accordo con te. Lo sottolineo perché è raro trovare il raziocinio. Ma che cavolo me ne frega di partire in due millesimi di secondo quando scatta il verde. E’ quello che ci si fa con le cose, il resto come dici tu è tutta “fuffa”. :)

  • Enij90

    Una parola x microsoft…Pessima! Ci andrei io a fare la sfida di velocità di scatto e condivisione di una foto, lancio camera360 dalla lockscreen e in una botta la condivido su tutti i social network!

  • Franco Catalano

    …è abituata a vivere senza concorrenza

  • Simone

    MA CHE NEWS E’ QUESTAAAAAAAAAA!!!!!!!!

  • Per completezza, però, va aggiunto che Microsoft si è scusata per il comportamento del proprio dipendente ed ha omaggiato il vero vincitore della sfida con un ultrabook ed uno smartphone.
    Il fortunato ha poi deciso di metterli all’asta per beneficenza.
    http://skattertech.com/2012/03/i-got-my-laptop-a-windows-phone-both-are-up-for-auction-100-of-proceeds-go-to-charity/

  • ernestoA

    che idea scema ‘sta gara.

  • Michele Latini

    Si sentiva puzza di inganno lontana un miglio!
    Microsoft sembra lavorare bene ultimamente, mi spiace che si perdano in queste sciocchezze. Fossi in Balmer farei saltare qualche testa, a meno che non sia un sua idea!

    • Ballmer e Elop si sono proprio trovati! Ma li hai visti? sparano cazzate su cazzate e insieme sparano il quadruplo delle cazzate XD non mi meraviglio più di niente ormai!

      • darkcg

        Occhio che Ballmer non è lo scemo che tutti pensano sia. Ballmer c’ha le palle. Se dobbiamo pensare a tutte le cazzate che ha sparato Steve Jobs nel passato, allora, cosa dovremmo concludere?

        • infatti, sono tutti uomini bravi nel marketing e nel raggiro! Come quando vai in un negozio: io mi fido più del commesso che sta zitto di quello che parte e ti comincia a riempire la testa con le sue parole :D e così nella tecnologia

        • Un momento. Ballmer non è scemo ma non è nemmeno degno di guidare un (ex?) gigante tecnologico come Microsoft. Ballmer era (ed è ancora) un piazzista, è – con tutto rispetto per il suo lavoro – il Giorgio Mastrota dell’informatica, uno che è bravissimo con gli slogan ad effetto e le campagne di marketing aggressive, mentre poi non è capace di dirigere la propria azienda da un punto di vista squisitamente tecnico. Quando Gates era in sella, era la persona giusta al comando: era un nerd, uno fissato con la matematica e la programmazione, una sorta di equivalente di Steve Wozniak in casa Apple ai tempi della fondazione. Anche Jobs era un grandissimo uomo di marketing senza essere un tecnico ma, al contrario di Ballmer, aveva delle idee chiarissime e le imponeva (letteralmente, fra urla e spintoni) a tutti i suoi impiegati. Ballmer, invece, è una sorta di “rappresentante” della sua azienda e lascia che siano i vari dirigenti delegati a gestire i vari settori di sviluppo (mentre alla Apple tutto doveva necessariamente passare sotto gli occhi di Jobs). I risultati, perciò, sono questi: campagne pubblicitarie aggressive – spesso in outsourcing appunto – non sempre supportate da un punto di vista tecnico. All’utente Android è bastato disabilitare il lockscreen (opzione nativa dell’OS) per vincere: si è preoccupato qualcuno in seno a MS di dire al pubblicitario di evitare operazioni che negli altri OS sono raggiungibili subito dopo aver disabilitato il lock screen? Assolutamente no. Se proprio si deve far saltare una testa, è proprio quella di Ballmer da colpire: serve un dirigente bravo, ma proprio bravo bravo, uno che i suoi prodotti li concepisce, contribuisce a crearli e li sfrutta fino in fondo, non uno al quale basta mettere una firma per approvare un nuovo progetto senza nemmeno capire a che serva. Come Ballmer, appunto.

  • che buffoni!! Gli piace vincere facile contro persone sprovvedute mentre loro hanno uno superpreparato ad usarlo e quando perdono nemmeno lo ammettono! Che figura di melma

  • Guestvero

    Pessima figura

Top