Legion Meter: ricarica il tuo smartphone il 92% più velocemente

photo-main

Quante volte vi siete trovati a metà giornata con lo smartphone scarico e senza il tempo necessario per poterlo ricaricare completamente? Mediamente, una ricarica completa dura circa 3 ore. E si potrebbero usare batterie di riserva o caricatori portatili, certo, ma non si avrebbe la stessa praticità o maneggevolezza di un caricabatterie a muro. Proprio per questo, Legion Meter arriva in soccorso a tutti gli utenti che desiderano aggirare questo problema, velocizzando l’intero processo del 92%.

Creato da PLX Devices e finanziabile su Kickstarter, Legion Meter ha un design che a molti risulterà familiare. Sembra una vecchia chiavetta USB, ma invece di immagazzinare dati vi aiuterà a caricare più velocemente il vostro dispositivo. Per usarlo bisogna collegarlo tra il cavo USB usato per la ricarica e l’adattatore AC. Dispone inoltre di un display OLED per settare le preferenze. Per una ricarica ottimale e sicura bisogna specificare se il dispositivo in uso è Android o Apple, perché hanno impostazioni di ricarica differenti. Se invece dovete ricaricare un dispositivo BlackBerry, Windows o GoPro, userete le impostazioni Android. Ma Legion Meter è capace di fare ben altro.

Oltre che a distinguere tra le due impostazioni, è in grado di mostrare il grado di salute della vostra batteria. “Power” mostra la potenza in watt che viene erogata verso il vostro dispositivo, “Current” mostra la corrente che viene utilizzata, “Volt”  mostra il voltaggio che la porta USB sta emettendo in quel momento e i milliwatt-ora. Durante la ricarica, inoltre, raccoglie informazioni dallo smartphone in uso, e una volta completata la carica, elabora tutte queste informazioni tramite speciali algoritmi che indicano come usate il vostro dispositivo e calcolano l’uso dell’energia per circa 500 volte al secondo, dandovi una misurazione veramente precisa del dosaggio di potenza. Se la batteria  non ha più le prestazioni ottimali che aveva quando è stata comprata, comparirà un’icona con una batteria invecchiata sul display di Legion Meter. Per di più, se collegato ad un PC, permette di effettuare il trasferimento dati.

Se il dispositivo non è tra quelli elencati, non è stato ancora testato oppure ha un guadagno riguardo le prestazioni trascurabile. Si raccomanda inoltre di usare Legion Meter quando la vostra batteria ha una carica residua che oscilla tra il 40% e l’80%. Esso è stato testato con lo smartphone in condizioni di schermo, Wi-Fi e Bluetooth accesi o spenti e con una luminosità del display al 50%. Inoltre l’azienda che lo sta sviluppando precisa che il dispositivo è ancora in fase di testing, perciò il prodotto finale potrebbe essere leggermente diverso da come le immagini lo raffigurano adesso. Tuttavia la produzione e la spedizione sono previste entro Ottobre di quest’anno.

Il costo di Legion Meter è davvero conveniente, essendo finanziato su Kickstarter: 49 dollari, a cui aggiungerne altri 10 per la spedizione internazionale, fino ad esaurimento scorte (ne sono rimasti pochi a questo prezzo, quindi affrettatevi se siete interessati). Oppure, 69 dollari più i 10 di spedizione.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • °Marco°

    Allora, non è che aumenta il processo di ricarica. Velocizza semplicemente le cariche fatte tramite usb perchè legion meter segnala allo smartphone la potenza massima che l’usb può erogare invece di quella predefinita.
    Dalle FAQ https://www.kickstarter.com/projects/plxdevices/legion-meter-charge-your-smartphone-92-faster#project_faq_90360

  • herny

    quanto dureranno le batterie…!?
    pietà!

  • pigreco

    Ma come fa a velocizzare il processo di ricarica?

    • Edoardo Visconti

      Teoricamente se non erro per una carica più veloce andrebbe aumentato l output ( gli” A ” o “ma ” che leggi sul caricatore )… Ad esempio un caricatore normale ha 1.2a di output mentre quello degli smartphone attuali tipo il g2 ha 1.8 a… Certo se è così alla batteria fa malissimo quindi o hanno risolto in qualche modo o usano un altro metodo direttamente

      • pigreco

        Le ricariche veloci fanno male alle batterie, ma comunque l’USB non da’ più di 0.5A, hai voglia ad aumentare!

        • Duch

          basta una serie di condensatori e il problema dei 500ma si bypassa, i problemi sono altri come ad esempio quanti ma regge il connettore, se i condensatori forniscono i v continui senza picchi, caricare un cellulare a 2A è attualmente fattibile ma come si carica più velocemente si scarica in minor tempo, il problema odierno delle batterie è la cristallizzazione degli elementi interni, con cariche rapide si formano più cristalli che con cariche lente…. i caricabatterie da muro e soprattutto da auto non sono stabili, le porte usb del pc di più , potrebbe anche esser interessante tale progetto ma con riserva , come le aziende che promettono di ricariche le pile alkaline, fattibile è fattibile ma in entrambi i casi io non mi fido…

          • Davide Belletti

            Ma dove cazzo hai imparato l’elettronica? Su Facebook? Hai scritto una stupidata dietro l’altra.

  • Tom Golino

    Insomma, non proprio economico.

  • Pingback: Legion Meter: ricarica il tuo smartphone il 92% più velocemente - RSS News.it()

Top