Dopo Hugo Barra, anche Jean-Baptiste Queru lascia Google

Jean-Baptiste-Queru

C’è aria di cambiamenti in Google, ed è molto facile accorgersene mettendo insieme vari pezzi di un mosaico di ingegneri che migrano verso altre società. In principio fu Andy Rubin a lasciare il ruolo di Capo della divisione Android per occupare un nuovo incarico in Google. Al suo posto è subentrato Sundar Pichai, coordinatore dello sviluppo di Google Chrome che ora guida anche lo sviluppo di Android.

Poi è stata la volta di Hugo Barra, che poche settimane fa ha lasciato Google per cominciare una nuova esperienza con Xiaomi, restando però fedele ad Android. Da poche ore, anche un altro importante membro di Google fa le valigie per recarsi altrove; stiamo parlando di Jean-Baptiste Queru, Capo Tecnico del progetto AOSP di Android, che ora ricopre un nuovo lavoro in Yahoo ed informa tutti attraverso il seguente tweet:


C’è fuga di cervelli ad Google? Se si, qual è il motivo? Dovremmo preoccuparci per la tenuta di Android? Probabilmente il problema non sta proprio nella “fuga” di ingegneri da Google ad altre aziende, quanto nell’arrivo di nuovi cervelli a Mountain View e nelle aspirazioni/stimoli/avventure professionali che ognuno può avere.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: I binari di Nexus 9 sono nella partizione separata "vendor" - Tutto Android()

  • Sid Bradipao

    E’ un addio annunciato circa un mese fa dallo stesso Queru su Google+, non direttamente, ma implicitamente. E spiegò a grandi linee anche le ragioni.

    Annunciò l’abbandono della posizione di leader del progetto AOSP (android open source project) in polemica con gli avvocati, che alla vigilia di un rilascio importante sabotarono lo spirito del progetto (fu rimosso qualcosa).

    Lo posso capire, che senso ha occuparsi tutti i giorni di un progetto per anni, per vederselo sistematicamente ostacolato esternamente e internamente?

  • Giuseppe

    Può semplicemente voler dire che Chrome e Android convergeranno nel prossimo futuro.

  • Fabio

    Siete un po’ in ritardo…ha mollato google già da qualche mese

    • Non siamo in ritardo. Un mese fa annunciò che avrebbe lasciato la sua posizione di capo del progetto AOSP, non che avrebbe lasciato Google.

  • FxPreto

    Noi in Italia siamo talmente abituati al cosiddetto “lavoro fisso” che facciamo fatica a concepire la mentalità americana, cioè il cambio di lavoro dettato da stimoli di crescita e, perchè no, da stimoli di guadagno.

    • Dario Garcia

      Quoto

      • Peo986

        Giusto quello che dici tu ma dobbiamo anche mettere in conto che li hanno la possibilità di fare questi cambi, qui se lasci un posto fisso, rischi di rimanere a casa chissa quanto tempo.

        • Dario Garcia

          Se lasci un posto fisso senza sapere dove andare una volta presa la decisione sei anche un c*glione però haha :-)

  • Dario Garcia

    E’ la politica di Google, cambia spesso i suoi dipendenti, assumendone sempre di più giovani e brillanti

  • Matteo Bottin

    secondo me cambiare un po’ogni tanto non può che far bene…

  • Traditore :D

Top