Hugo Barra lascia Google per Xiaomi

hugo-barra

Nelle scorse ore è arrivata la notizia che non ti aspetti: Hugo Barra ha deciso di lasciare Google per andare a collaborare con il produttore cinese Xiaomi.

Si tratterebbe di uno dei tanti trasferimenti di manager da un produttore all’altro che si verificano ogni anno se, tuttavia, non stessimo parlando di uno dei più importanti vertici del colosso di Mountain View.

Hugo Barra, infatti, non è un dirigente qualunque: si tratta del Vice Presidente di Android, un ruolo che può essere definito quantomeno ambito.

La notizia, anticipata da AllThingsD, è stata confermata dallo stesso Hugo Barra  con un breve post su Google+:

Dopo quasi cinque anni e mezzo in Google e tre anni come membro del team Android – il più pazzesco gruppo di persone con cui ho lavorato nella mia vita – ho deciso di iniziare un nuovo capitolo della mia carriera.

Nel giro di qualche settimana entrerò a far parte del team di Xiaomi in Cina per aiutarli ad espandere il loro portafoglio prodotti e i loro servizi a livello globale –  come Vice Presidente dell’azienda. Sono davvero impaziente di affrontare questa nuova sfida e sono eccitato per la possibilità di continuare ad aiutare a guidare l’ecosistema Android.

E’ stata un’incredibile cavalcata ed un grande onore fare parte del team Android di Google ed in particolare desidero ringraziare Andy Rubin, Hiroshi Lockheimer, Sundar Pichai e Vic Gundotra per il loro fenomenale supporto e gli insegnamenti nel corso degli anni.

Team Android, mi mancherete davvero tutti!

Google non ha ancora reso noto chi prenderà il posto di Hugo Barra, al quale non ci resta che augurare buona fortuna.

Via (1) e (2)

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Xiaomi assume un ex-dipendente Google - Tutto Android()

  • Pingback: Android, sono passati 5 anni dal lancio di HTC Dream – Tutto Android()

  • Pingback: Romain Guy lascia Android, ma resta in Google – Tutto Android()

  • Pingback: Xiaomi lancia un sondaggio: dove vorreste che fosse aperto il prossimo store online? – Tutto Android()

  • Pingback: Xiaomi MiPhone 3, nuovi video ci mostrano il display Super Sensitive Touch – Tutto Android()

  • Pingback: Xiaomi MiPhone 3 è ufficiale: caratteristiche, immagini e prezzo – Tutto Android()

  • Pingback: Xiaomi MIUI App Hub supera 1 miliardo di download in un anno – Tutto Android()

  • darkcg

    I ruoli rilevanti sono quelli di ricerca e sviluppo. Quelle persone che non vanno alle presentazioni, ai convegni, ai keynote perchè hanno da lavorare. I “PRESIDENT” di questo e di quello sono tutte persone che non fanno una cippa dalla mattina alla sera, se non parlare, parlare, parlare. Gente di marketing, non di produzione. Vedi che faccia rilassata che ha. Uno che lavora veramente la faccia di Hugo Barra non ce l’ha.
    Quelli che si fanno il sedere veramente sono gli sviluppatori, non i manager, non i president, non gli architect, non i project manager. Figure che eradicherei completamente dalle aziende. Prendono i meriti che non hanno, vengono considerati figure tecniche quando non lo sono. Le capacità e il talento si vede dal codice, non dalle chiacchiere. Le chiacchiere, come sappiamo, il migliore al mondo era Steve Jobs. Ma sempre di chiacchiere si trattava.

  • Giustamente da professionista è alla ricerca di nuove esperienze e i produttori asiatici di smartphone stanno facendo paura a tutti, visto che pure io sono un fiero possessore di uno di questi dispositivi… e costano almeno 3 volte di meno rispetto alle tante marche blasonate con costi ben superiori.

  • Fabio

    Si vocifera che se ne sia andato in seguito alla rottura della sua relazione con una dipendente, che ha iniziato a frequentare il co-founder Sergey Brin.

    • BoORDeL

      Urca l’ha presa male… tra l’altro Brin non poteva neanche licenziarlo :)

    • ezio gallo

      mi pare un pò eccessivo lasciare un posto li per una donna..mah..secondo me non è questo, in Xiaomi avrà un ruolo da vice presidente dell’intera azienda..

      • Si ma scusa, io preferirei lavorare alla Google (posto sicuro, pagamenti buoni e grande azienda) piuttosto che lavorare alla Xiaomi(posto sicuro?pagamenti buoni? piccola azienda CHE SI STA INGRANDENDO)

        • Neri Nucci

          piccola? ma lo sai che in cina ha superato la apple per le vendite?

        • ezio gallo

          capisco quello che dici e la penso in maniera identica ma non sono tutti così alla ricerca del posto sicuro dove restare a vita, persone come quelle amano le sfide e non si preoccupano tanto del resto poi credo che con quello che ha guadagnato con Google, anche se Xiaomi fallisse non morirebbe di certo di fame..

          • Ho capito dove è il problema… siamo italiani e pensiamo sempre a trovare un posto sicuro…

          • ezio gallo

            esattamente..purtroppo è anche una questione di periodo che stiamo vivendo che ci porta a questo atteggiamento..

          • Già…

        • bradipao

          Questo genere di ragionamenti non esistono a quei livelli. Sono persone che hanno più denaro di quanto potranno mai spendere (milioni e milioni di dollari in stock options). L’unica cosa che cercano è una maggiore realizzazione lavorativa e in questo caso salire ancora di livello in Google probabilmente non è possibile (per lui).

          Marissa Mayer per lo stesso motivo ha lasciato una posizione simile per diventare CEO di Yahoo. Lui non diventa CEO, ma sicuramente andrà a ricoprire una posizione di maggiore responsabilità (e rischio) e magari in futuro farà il CEO di qualcosa.

Top