Huawei Ascend P7: video anteprima da TuttoAndroid.net

p7_1

Questo pomeriggio siamo stati all’evento di presentazione di Huawei Ascend P7, il nuovo smartphone top di gamma della casa cinese. Si tratta di un dispositivo che prende a piene mani dal predecessore, l’Ascend P6, e ne migliora le caratteristiche.

Partiamo dall’aspetto fisico. Il design generale dello smartphone rimane pressoché immutato, con piccoli cambiamenti qui e lì. Ancora una volta c’è il design a “doppia C”, con i lati che sembrano incastrarsi come due C poste a 90 gradi l’una rispetto all’altra.

Le specifiche tecniche sono, chiaramente, migliorate, ma non rappresentano il salto in avanti che ci si aspettava. Il display da 5 pollici Full-HD appare di buona qualità, con angoli di visuale decisamente buoni. Sotto la scocca (con lati in alluminio e fronte e retro in vetro Gorilla Glass 3) troviamo un processore quad-core HiSilicon Kirin 910T a 1.8GHz sviluppata internamente, 2GB di RAM e 16GB di memoria espandibile. L’elenco completo delle caratteristiche tecniche è disponibile nel nostro articolo dedicato.

Rispetto al predecessore, questo smartphone non ha problemi di surriscaldamento dopo poco tempo di utilizzo e appare più confortevole in mano grazie ad un design che ha puntato a migliorare l’ergonomia.

Dopo la galleria potete trovare il nostro video di anteprima: nei prossimi giorni pubblicheremo la recensione completa dello smartphone.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • leonardo

    che schifo , su un telefono di 400 euro danno gli auricolari standard, non si vergognano

  • Giulio

    Ovviamente avrei preferito un Qualcomm, per il resto però non mi sembra affatto male. Poi qualcuno ha criticato qualche microlag anche nel browser, vorrei solo far notare che il browser va meglio di quello di S5.
    La scelta dei 399€ poi la trovo interessante, ovviamente a quella cifra e anche meno ci sono Nexus 5, Lg G2 ecc, però stiamo parlando di prodotti usciti mesi fa. Questo lo trovo un ottimo prezzo di lancio. Magari fa abbassare un po’ il tiro anche ad altri produttori più blasonati qui in Europa.

  • Walter

    Ragazzi al di là delle dietrologie, Huawei è davvero un’azienda controllata dal governo cinese, che è strettamente legata ad ambiti “militari”. Il fatto che produca autonomamente le CPU dei propri dispositivi deve far riflettere. Tra l’altro si tratta di CPU che, da benchmark ufficiali, sono inferiori ai concorrenti di mercato.

    Qualche domanda è opportuno farsela. Poi è chiaro che nel mercato consumer ognuno può avere la propria idea e/o la propria priorità. Io, senza voler convincere nessuno della mia opinione, non comprerò mai prodotti Huawei.

    Evito di divagare parlando troppo di infrastrutture di classe carrier e isp, segmenti dove il colosso cinese letteralmente svende i propri prodotti pur di penetrare nei mercati occidentali. 2/3 delle infrastrutture europee sono Huawei.

    • Giorgio

      Pure Finmeccanica o Eni/enel sono di fatto controllate e quindi?

      • Walter

        E che c’entra? Il paragone non si pone.

        Nel caso di Huawei si parla di diretto controllo da parte di ambiti militari legati al Partito Comunista Cinese, in relazione alla produzione di apparecchiature infrastrutturali usate per le telecomunicazioni.

        Se tu non ci leggi almeno un conflitto di interessi, allora vediamo il mondo in modo diverso. Sia chiaro che ciò non vuol dire che a modo suo anche un brand come Cisco non possa essere in qualche misura correlato alla NSA o ad altre istituzioni del paese d’origine, la differenza pratica sta nel tipo di interlocutore.

        Detto questo, eviterei di parlare di Finmeccanica e/o Enel e/o Eni che aziende trasparenti di fatto non lo sono neanche loro…

        • Giorgio

          Si vediamo il mondo in modo diverso :) tra Cina, Usa, Russia, etc cambia il sistema di governo ma di fatto non cambia praticamente nulla.

    • Giovanni Manzottu

      Condivido a pieno. Non comprerò mai i loro prodotti. Quando ho comprato un tablet lo scorso inverno dovendo scegliere tra un Huawei e un Asus ho scelto l’Asus. Stavo per cambiare il Galaxy S4 a cui si era rotto lo schermo e stavo per comprare un Huawei Ascend della serie G a circa 159 euro e qualcosa e poi leggendo alla fine ho fatto riparare l’S4 ci ho cambiato il vetro e mi sono tenuto quello. Morale della favola ho già impedito la produzione di 2 prodotti Huawei.

  • Emiliano Ragoni

    “onePlus” cosa? ma se nemmeno esiste. Fino ad ora di OnePlus esisto solo i pre-serie. Stop. Quindi stiamo parlando del nulla. Voglio proprio vedere se e quando arriverà “libero”

  • GoodSpeed

    Di nuovo cpu proprietaria implica nessuna rom cooked.
    Visto comehanno supportato il P6 (ancora niente kitkat) il gioco non vale la candela.

    • Dave

      Informarsi prima di sparare a zero. Unlock bootloader di una facilità unica, presenza di rom 4.4 e 4.4.2, diventate ormai obsolete visto che da oltre un mese p6 presenta update official 4.4.2 con emui 2.3

      • GoodSpeed

        Ah ok non l’avevo più sentito ma poi è arrivato anche se con un 2 mesi di ritardo (era previsto a Gennaio). Sulle cookced rom avevo letto che per il procio proprietario non sarebbero state facili, forse ce l’hanno fatta poi, meglio così.
        Cmq tranquillo nessuno ti tocca il tuo P6. Ok?

  • ASDAFAS

    Ma basta, mo copiano pure la confezione di vendita del oneplus, eccheccosè

    • tia

      non dice assurdità… questa confezione di vendita è identica a quella dell’ascend p6 uscito un anno fa… quindi a copiare come al solito forse è stata oneplus? no???

  • marco

    Visto che è un telefono, potete far vedere il dialer?

  • Pingback: Huawei Ascend P7: video anteprima da TuttoAndroid.net | RSS News.it()

Top