Honeycomb ha dei requisiti minimi?

La nota rivista americana pcmag ha pubblicato un articolo in cui vengono comunicati i requisiti minimi del prossimo sistema operativo di android, Honeycomb 2.4(o 3.0?), ovvero per il corretto funzionamento questa la nuova release, che sarà adatta ai tablet, richiede un processore dual-core ARM Cortex-A9 ed almeno schermo da 7 pollici con risoluzione di 1280 × 720, ma tutto ciò non è stato nè confermato nè smentito.

Inoltre il tablet di motorola, si chiamerà Xoom, sarà il primo tablet ad avere questa nuova release e verrà svelato al CES 2011 di Las vegas dal 4 al 9 Gennaio dove avremo anche maggiori informazioni sui requisiti minimi di Honeycomb.

Personalmente non credo che tutto ciò verrà confermato, ovvero riguardo i requisiti minimi per Honeycomb visto che tempo fa SamFirmware su twitter aveva detto che il galaxy tab riceverà sia l’aggiornamento a gingerbread 2.3 che ad Honeycomb 3.0( ricordiamo che avevano previsto bene sull’uscita del nexus s a natale); se invece le notizie dovesse essere confermate da google sarà una bella batosta per i possessori del tablet di samsung (in america il galaxy tab scende a 499$, piccolo segnale?).

[via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Cavallo Pazzo

    Ma insomma, andando avanti l'informatica dovrebbe migliorare, non peggiorare… e i requisiti hardware dovrebbero diminuire e non crescere, soprattutto in ambito mobile (smartphone, tablet, netbook e noteboook), dove oltre alla prestazione conta anche l'autonomia. È stato così con Windows 7 che funziona bene anche su PC datati e mi stupirei se non lo fosse per google che mi sembra abbia da sempre voluto prediligere la performance (basti pensare al progetto chrome OS)… sarebbe assurdo un OS per tablet che richiede un bi-processore per girare…

  • Tiziano

    scusate, prima di piangere perché forse l'aggiornamento ad Honeycomb non si farà per tutti, io aspetterei di vedere quali saranno le caratteristiche addizionali portate dal nuovo sistema operativo, cosa che personalmente non ho ancora capito.

  • eros

    si ragazzi ma è a las vegas…si inizierà a sapere qualcosa domani nel tardo pomeriggio (inizia alle 19italiane)
    Comunque tornando a honeycomb, la rosicata maggiore sta per chi come me ha preso il tab sapendo che sarebbe stato aggiornato a honeycomb(dov'è la differenza con froyo? che honeycomb sarà ottimizzato anche per tablet, la pubblicità della motorola vi dice nulla?)…ma sulle novità del ces non ho paura d'invidia, volevo il 7 pollici non il 10.1 e a quanto pare di 7 pollici al ces ce ne saranno veramente pochi (cinesate a parte)

  • Enrico

    ma il ces 2011 non è dal 6 al 9?

    • Alessandro

      si infatti

  • marco230491

    si ma il punto forte di android è che ci sn telefoni di tutti i prezzi! Premetto che sn uno che se vuole un telefono prende il top pure a costo di spendere 600 euro(infatti sn un felice possessore di galaxy s) ma molta gente trova più che ridicolo spendere tali cifre e telefoni cm l'ideos o l'optimus one hanno soddisfato perfettamente le esigenze di questi utenti! Se i requisiti minimi di cui si parla fossero veri non solo tutti gli attuali modelli saranno da buttare(o quasi) ma tutti i futuri telefoni non costeranno meno di 400/500 euro se non di +! Io non penso che google ed i produttori siano cosi' stupidi da rinunciare ad un guadagno sicuro mettendo queste ridicole limitazioni! Alla fine non sono di certo i terminali di fascia alta a far arricchire le case produttrici(questi servono a far puvlicità!) ma sono quelli di fascia media che producono maggior guadagno perchè essendo alla portata di tutti sono moooolto più richiesti! Almeno io la penso cosi' poi se qualcuno vuole smentire sarà lieto di conoscere le suo opinioni! ;)

    • Alessandro

      da buttare non direi proprio. Con froyo fai tutto quello se serve fare, ginger non ha apportato alcun cambiamento epocale e probabilmente nemmeno honeycomb lo farà. Diciamo che il non poter aggiornare all'ultima release può essere scocciante ma si sopravvive benissimo. Soprattutto dal momento che hai giustamente parlato di utenza entry level che non vuol spendere 600 euro. Ebbene questi ultimi vogliono spendere poco non possono anche pretendere che il proprio telefono sia aggiornabile per forza. Se i requisiti fossero veri in sostanza i telefoni attuali non sarebbero assolutamente da buttare, sarebbero ottimi ancora. Detto ciò questi requisiti non sono quelli minimi semmai saranno quelli consigliati ma certamente non minimi.

      • marco230491

        si però per chi ha comprato un nexus s o un galaxy o telefoni più recenti ancora resterà diciamo fregato non potendo più aggiornare…a me scoccerebbe! cmq vedremo!

        • Alessandro

          Beh il nexus s ha già ginger e poi è il telefono google quindi supporto lo avrà, il galaxy s va per l'anno di età quindi non si può pretendere chissà che (poi parliamo di samsung che è lentissima negli aggiornamenti) e poi cmq lo ha avuto froyo ufficiale (tardi ma lo ha avuto) e prima o poi riceverà anche ginger (parlo di quello ufficiale, poi ovviamente le rom cucinate sono uscite prima per froyo e prima usciranno anche per ginger). Per quando si affermerà honey il galaxy s avrà un annetto e uscirà il galaxy 2 quindi si pensionerà automaticamente, di certo il motivo non saranno i requisiti min di honey.

  • Pingback: Android Honeycomb avrà dei requisiti mini?? | Technology Mania()

  • blackgin

    Se venisse confermato avrebbe un aspetto negativo ma anche uno positivo.
    Di negativo ci sarebbe ovviamente che tutto l'attuale parco device verrebbe lasciato fuori, ma di contro, di positivo ci sarebbe che avremmo i prossimi device tutti di un certo livello minimo, il che garantirebbe buone prestazioni (come succede con Windows Phone 7).

  • marco230491

    ma quali sono le reali novità di questo 3.0? Apparte la 2.2 froyo mi sembra che la 2.3 non abbia poi portato tutti sti miglioramenti!

    • abbastanzalungo

      Si, a aprte che in ufficio con la 2.2 nonb mi connetteva mentre che con la 2.3 va a meraviglia

  • MaxArt

    Non credo che verranno confermati, al limite si tratta di requisiti consigliati.
    Comunque anche Froyo e Gingerbread hanno requisiti minimi, ma questo Honeycomb mi pare che si spinga fin troppo avanti…

    • AntonioCaiazza

      se riescono a far girare froyo su un ideos da 99€ (e si parla che arriverà anche gingerbread…) più che requisiti minimi parlerei di mettersi una mano sulla coscienza prima di mettere in commercio terminali con processori al di sotto dei 500mhz :-D

      • MaxArt

        In effetti sarebbero fuori dal mercato, mentre d'altra parte pretendere un dual core all'improvviso è proprio esagerato.
        La cosa che più mi fa storcere il naso è la diagonale: al limite dovrebbe interessare la risoluzione, mica il display…

  • eros

    Ho preso il Tab sapendo che sarebbe stato aggiornato..una mossa del genere sarebbe un'infamata colossale…

    • AntonioCaiazza

      anche io avevo fatto un pensierino a prendere il tab dato che avevano "garantito" gingerbred ed honeycomb, se così non fosse samsung avrà molti utenti contro…

  • jambajamba

    Beh piccola batosta anche per tutti i possessori di cellulari nexus s compreso, ma immagino ci sia ancora molto da sapere

    • Alessandro

      no che c'entra il nexus s scusa? Questo honeycomb è l'os dei tablet, quindi non c'entra nulla il nexus s.

      • Alessandro

        ammesso che queste specifiche minime siano confermate intendo (io non penso sono troppo alte)

        • AntonioCaiazza

          Lo credo anche io, tutti i tablet fin'ora in commercio, pur funzionando bene con froyo e gingerbread, diventeranno subito "vecchi" subendo una svalutazione enorme.

      • jambajamba

        Immagino e spero anch' io sia l' os dei tablet anche se questa differenziazione creerebbe ulteriore frammentazione

    • AntonioCaiazza

      sui terminali non mi preoccuperei tanto, se ottimizzassero il browser su gingerbred è un ottimo sistema operativo, anzi comunque bisognerà vedere come verranno gestiti i sistemi operativi per tablet e per cellulari se andranno parallelamente o tutt'uno.

    • dio

      mi fanno ridere queste notizie, soprattutto chi ci crede realmente :D Sono sempre piu convinto che ci sarà una scissione tra android per smartphone e android per tablet. Questi ultimi dovranno sempre di piu avvicinarsi alle caratteristiche di un pc vero per poterlo sostituire( o almeno iniziare a sostituirlo utilizzi basilari come internet e scrittura)

      • AntonioCaiazza

        Hai ragione, infatti anche se apple chiama allo stesso modo le versioni di IOS di ipad ed iphone in realtà sono due sistemi operativi che differiscono per risoluzione schermo e funzionalità.

Top