Google non supporterà più il protocollo XMPP per la messaggistica istantanea

Google_Hangouts_610x500

Molti di voi probabilmente non sapranno cos’è il protocollo XMPP, acronimo di Extensible Messaging and Presence Protocol. Esso è un protocollo che permette di collegarsi a diverse chat tramite servizi che non richiedono necessariamente il login diretto al servizio di quella determinata chat. Ad esempio, in passato potevamo accedere alla chat di Google Talk e parlare con i nostri amici anche tramite servizi alternativi come AOL Instant Messenger, e non entrare direttamente su Google Talk per chattare.

In sostanza il protocollo XMPP permette tutto questo. Google, però, da sostenitrice di questo tipo di protocollo, ora ne diviene contraria. Il motivo di ciò starebbe in una poca sicurezza a livello di dati personali degli utenti, in quanto si poteva incorrere spesso in spam da parte di altri contatti. Ora con Hangouts tutto funziona in maniera analoga. Gli utenti, per utilizzare il nuovo servizio di messaggistica istantanea di Google, non devono necessariamente effettuare il login su Hangouts ma possono anche utilizzare altri servizi, come Empathy su Linux.

Prossimamente, però, il tutto non sarà più possibile e bisognerà accedere al servizio utilizzandolo direttamente. Questo sicuramente priverà alcuni utenti di utilizzare il proprio servizio preferito per la chat e la comunicazione con i propri contatti, ma d’altra parte privilegerà la sicurezza. Un portavoce di Google, infatti, afferma quanto segue:

Il fatto che Google Talk utilizzi un protocollo open ha portato ad una brutta esperienza utente come attacchi di spam, e ci ha limitato in termini di supporto per varie forme di comunicazione che ora siamo in grado di gestire con Hangouts.

Probabilmente Google sopperirà a questa mancanza del protocollo XMPP studiandone un altro simile più sicuro e realizzato in proprio, sperando che presto vi siano dei miglioramenti del servizio Hangouts stesso e la possibilità di poter inviare e ricevere anche SMS, come forse la maggior parte degli utenti desidera. Sicuramente ci saranno molte novità sul fronte Hangouts, sia perchè il servizio e la stessa applicazione per Android sono molto acerbi, sia perchè ora Google dovrà sopperire alla mancanza del prodotollo XMPP.

Alcuni già affermano il fatto che Google stia lavorando ad una sorta di watermark per le conversazioni, che permetterebbe di sapere non solo se un contatto sta scrivendo ma anche cosa sta scrivendo in quel preciso momento. Staremo a vedere come evolverà la situazione ed, ovviamente, come sempre sarete i primi a conoscere tutte le nuove informazioni.

Via

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • gianluigit

    sembrerebbe una scusa per incentivare l’uso dei servizi google, google + e tutte le pubblicità relative

  • gianluigit

    sembrerebbe una scusa per incentivare l’uso dei servizi google, google + e tutte le pubblicità relative

  • Darth

    Bella roba.
    Google sta diventantando peggio di Microsoft e ho detto tutto :(

  • Darth

    Bella roba.
    Google sta diventantando peggio di Microsoft e ho detto tutto :(

  • picomind

    da anni uso solo XMPP e mai ricevuto spam, una scusa diversa non lo poteva trovare
    era belo avere tutto in un unica app, adesso un casino :(

  • picomind

    da anni uso solo XMPP e mai ricevuto spam, una scusa diversa non lo poteva trovare
    era belo avere tutto in un unica app, adesso un casino :(

  • Eros Nardi

    considerando che c’è già il client per browser che funziona su ogni piattaforma direi che l’unica utilità del protocollo xmpp era l’avere più protocolli in un unico client e l’avere client decenti non nativi (vedi msn su linux o facebook in generale ad esempio).
    Se devo rinunciare a questo per avere le funzioni più utili come la condivisione di immagini, video e la possibilità di fare hangout direttamente.. beh non vedo l’ora che si passi al protocollo proprietario!

  • Eros Nardi

    considerando che c’è già il client per browser che funziona su ogni piattaforma direi che l’unica utilità del protocollo xmpp era l’avere più protocolli in un unico client e l’avere client decenti non nativi (vedi msn su linux o facebook in generale ad esempio).
    Se devo rinunciare a questo per avere le funzioni più utili come la condivisione di immagini, video e la possibilità di fare hangout direttamente.. beh non vedo l’ora che si passi al protocollo proprietario!

  • Vincent Ammattatelli

    E’ un po differente come concetto. iMessage non è multi piattaforma mentre Hangouts è più tipo “What’s app”.
    Non sono paragonabili come servizi al momento. Se poi l’evoluzione di Hangouts lo porterà ad essere come iMessage e a rimanere multi piattaforma…. direi che sarebbe solo meglio della controparte Apple.

  • Alessandro Pellizzari

    Cercasi server XMPP alternativo a Google.

  • Alessandro Pellizzari

    Cercasi server XMPP alternativo a Google.

  • MAx

    praticamente quello che apple già fa da anni con imessage?!

    • Vincent Ammattatelli

      E’ un po differente come concetto. iMessage non è multi piattaforma mentre Hangouts è più tipo “What’s app”.
      Non sono paragonabili come servizi al momento. Se poi l’evoluzione di Hangouts lo porterà ad essere come iMessage e a rimanere multi piattaforma…. direi che sarebbe solo meglio della controparte Apple.

  • MAx

    praticamente quello che apple già fa da anni con imessage?!

Top