Google Open Project, i nuovi confini della condivisione

google-open-project

A quanto pare a Mountain View sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni per condividere i contenuti multimediali e così, dopo Chromecast, ecco arrivare il Google Open Project.

Dietro questo misterioso nome si nasconde un metodo molto interessante, oltre che semplice, per proiettare ciò che viene visualizzato sullo schermo di uno smartphone su qualsiasi altro display.

Alla base di tale soluzione vi è un codice QR (mostrato dallo schermo con il quale l’utente desidera condividere il contenuto), che viene letto dalla fotocamera dello smartphone. A questo punto il terminale è pronto a proiettare sul display secondario, stabilendo anche le dimensioni.

Uno degli aspetti più interessanti di tale tecnologia è la possibilità di interagire con lo schermo secondario nel caso in cui supporti gli input touch, feature utile qualora si voglia utilizzare un’applicazione, tanto per fare un esempio pratico.

In attesa di maggiori informazioni sul progetto, ancora in via di sviluppo, vi lasciamo ad un video dimostrativo.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Jurgen

    Solo quando avrò un Bender-Rodriguez come amico allora potrò ritenermi pienamente soddisfatto dalla tecnologia! :P

Top