Google brevetta le pubblicità in chiamata

Non è uno scherzo quello che vi stiamo per raccontare ma è la pura e semplice realtà, che può avere i suoi risvolti positivi se gestita in un certo modo. Quante volte siamo costretti a subirci la pubblicità, spesso anche in modo fastidioso ed invasivo, soprattutto quando si naviga sul web e si vuole cercare di aprire una pagina o un video i cui contenuti sono visibili solo al termine della pubblicità stessa. Ci capita tutti i giorni!

Google, però, sembra avere una concezione diversa di pubblicità, quindi non invasiva o fastidiosa, ma costruttiva. Il colosso di Mountain View ha infatti depositato ed ottenuto l’approvazione per un brevetto particolare, il quale mira proprio all’introduzione di pubblicità da ascoltare durante le chiamate. In che modo?

Ovviamente non bisogna pensare che saremo costretti ad ascoltare le pubblicità nel bel mezzo di una chiamata, bensì all’inizio, al posto del classico suono di ringback – lo squillo! In pratica, con il cellulare all’orecchio, invece di ascoltare il suono del telefono che squilla, si ascolterà una pubblicità. Ma non solo. Si potrà ascoltare pubblicità anche mentre si sarà in attesa di parlare con qualcuno o qualche società/azienda. Ecco l’immagine del brevetto che attesta la veridicità di quanto appena detto.

Con questo brevetto, Google attua un’ulteriore rivoluzione nel campo del mobile, che potrà sicuramente dare i suoi frutti se sarà ben organizzata e gestita. Google però, per poter dare “voce” alle pubblicità, dovrà accordarsi con le compagnie telefoniche di tutto il mondo, le quali, ci si augura, riducano finalmente i prezzi delle tariffe.

Non è ancora noto quando questo nuovo metodo di pubblicizzare prodotti (probabilmente anche in modo intelligente) possa essere effettivamente introdotto. Potrebbe trattarsi di mesi così come di anni, ma fatto sta che, se un brevetto è stato depositato ed approvato, prima o poi le sue implementazioni si vedranno.

A voi piace questo nuovo modo di ricevere pubblicità, che sicuramente è molto meno invasivo di quello attuale?

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Io la vedo diversamente: durante il “tu-tu” si fa mente locale su ciò che si sta per dire… il fatto che si viene distratti da una pubblicità ci fa dimenticare il filo del discorso e la telefonata si allunga inesorabilmente, con conseguenze negative sul traffico. in questo caso vedo il bicchiere mezzo vuoto

  • Luigi De Angelis

    ma scherziamo? ci manca solo questa e poi stiamo apposto -.-“

  • se grazie alla pubblicità si abbasseranno le tariffe allora che ben venga!

  • Android

    Io direi che è veramente un’ ottima idea :-D

  • Secondo me è più per Google Voice che per gli operatori di telefonia mobile in senso stretto.

  • Pare

    Sicuramente lo vogliono usare per le chiamate con Google talk

  • Pare

    Sicuramente lo vogliono usare per le chiamate con Google talk

  • Netcat88

    Pessimo!!

  • Mark

    L’idea è vecchia…era già proposta sul fisso anni fa. Ma può andare, ma solo a opzione (attivabile e disattivabile quando voglio) e ovviamente risparmiando sulle chiamate…

  • Stewe M

    Della serie, non ci resta che piangere..

  • Neonove

    L’idea sembra un pò il classico uovo di Colombo e forse proprio per questo mi sembra tanto valida, non ho dubbi che possa avere successo. Quello che mi chiedo è se questa mania di riempire ogni “spazio” vuoto del nostro tempo con qualcosa di simil-produttivo, non ci costringerà ad una sorta di lobotomia del pensiero.

    • Marco

      se però questo permette di avere chiamate gratuite ben venga! io ascolterei volentieri 30 sec di pubblicità per avere il resto della chiamata gratuita…

Top