Eric Schmidt: Android è differenziato, non frammentato

di | 12 gennaio, 2012
Android | Eventi | Google

Al CES 2012 non sono solo i nuovi dispositivi Android a farla da padrone, ma anche Android stesso, con Eric Schmidt che si è presentato all’evento parlando proprio di esso, rispondendo ad alcune domande che gli sono state poste. Quando gli si è chiesto che cosa ne pensava della frammentazione di Android, egli ha risposto così:

Bisogna stare attenti con quella parola. La frammentazione è negativa mentre la differenziazione è positiva. Quello che alle persone interessa realmente è se c’è un ecosistema di applicazioni interoperabili.

Quindi la parola “frammentazione” per il Presidente Esecutivo di Google significa che ci sono applicazioni che non girano su tutte le versioni di Android ma solo su alcune. Infatti, secondo Schmidt, finchè ogni utente Android è in grado di utilizzare tutte le applicazioni, non sussiste nessun problema. Egli per questo preferisci utilizzare un altro termine, “differenziazione”. Con essa i partner (aziende produttrici di dispositivi Android) vanno a corteggiare i clienti cercando di dimostrargli che il loro prodotto è meglio di quello degli altri. Ecco le parole di Schmidt a tal proposito:

Differenziazione significa che avete una scelta tra tante persone che progettano telefoni, le quali andranno a competere sul loro punto di vista dell’innovazione e cercheranno di convincervi che il loro prodotto è migliore rispetto a quello di qualcun altro.

 


E proprio per dare maggiore scelta agli utenti finali, Eric Schmidt si pronuncia sulla modifica delle UI per rendere più omogenea l’interfaccia di Android sui vari dispositivi:

Stiamo assolutamente permettendo ai produttori di aggiungere o modificare l’interfaccia utente a patto che non vengano violate le applicazioni. Vediamo questo come un plus, che offre la possibilità di scegliere molto di più.

Dunque, non è lecito parlare di frammentazione ma di differenziazione secondo Schmidt. Bisogna però aggiungere che è pur vero che le aziende che sfornano dispositivi Android hanno tempi differenti per il rilascio di aggiornamenti firmware, ma anche questo fa parte di differenziazione, non di frammentazione. Quando si deve acquistare un dispositivo, oltre a valutare le caratteristiche tecniche, si devono valutare bene anche le politiche di differenziazione che adotta l’azienda produttrice di un dato smartphone o dispositivo Android.

Siete d’accordo con quello che ha affermato il Presidente Esecutivo di Google, Eric Schmidt?

[Via]

Android ces 2012 android Eric Schmidt