Ecco il perchè dei dispositivi Google Edition

HTC-One-Google-Edition

Fin dagli albori, Android ha conosciuto un solo smartphone della serie Nexus ogni anno. Si è partiti dal Nexus One, si è proseguiti per il Nexus S e per il Galaxy Nexus ed ora abbiamo l’attuale Nexus 4. Diciamoci la verità: la sorpresa dei dispositivi Google Edition ci ha lasciati un po’ di stucco, perché una cosa del genere proprio non ce l’aspettavamo da parte di Google. Tra l’altro, nel giro di meno di 2 settimane, hanno avuto conferma il Galaxy S4 Google Edition, l’HTC One Google Edition e, recentemente, anche il Sony Xperia Z Google Edition.

Che bisogno c’era, infatti, di lanciare dispositivi Google Edition quando è la stessa Google a realizzare IL dispositivo Google Edition per eccellenza ogni anno? La risposta a questa domanda non è del tutto scontata ma ha delle ragioni di fondo ben precise.

L’obiettivo di Google è quello di portare Internet in quelle regioni del mondo in cui non vi è ancora, come ad esempio in molte aree dell’Africa e dell’Asia. Per fare ciò, Google si sta avvalendo della collaborazione di alcune aziende locali di distribuzione di servizi wireless, in modo da dare la possibilità di navigare in Internet anche a quelle popolazioni che attualmente non lo hanno, il che porterebbe giovamenti sotto vari aspetti, come ad esempio l’istruzione.

A tal proposito, Eric Schmidt ha affermato che si stima che l’intero globo sia connesso ad Internet entro il 2020, il che ci sembra una stima abbastanza ottimistica se si pensa che bisogna mettere online forse ancora la metà dell’intero pianeta.

Detto questo, aggiungiamo anche il fatto che Google, con il suo Nexus 4, ha ripreso la politica adottata con il Nexus One, cioè niente dispositivi brandizzati dagli operatori. Ricordiamo, infatti, che del Galaxy Nexus e del Nexus S si conoscono più varianti, proprio perché essi sono stati commercializzati con diversi operatori telefonici. Se poi aggiungiamo anche il fatto che Google ha da poco lanciato negli USA il servizio di “spedizione nello stesso giorno dell’acquisto” dei suoi dispositivi dal Play Store, allora possiamo ben capire il perchè Google ha scelto di lavorare al fianco delle aziende per la realizzazione dei dispositivi Google Edition.

Google, infatti, vuole che il suo servizio di acquisti online cresca sempre di più e questo non è possibile se sono molte le voci negative riguardo la scelta di Mountain View di vendere sul Play Store solo dispositivi “unlocked” come il Nexus 4, cioè senza brand dell’operatore. Vendendo, invece, dispositivi Google Edition che sappiamo bene essere compatibili solo con le reti dei maggiori operatori telefonici statunitensi, Google conta di rientrare in possesso quella fetta di mercato e di quel consenso che probabilmente le consentirà di far crescere ulteriormente il suo Play Store. L’obiettivo, se non fosse chiaro, è raggiungere Amazon.

Rendere Internet disponibile a chi ancora non lo ha e, contemporaneamente, potenziare i servizi di spedizione dei propri dispositivi ed “accontentare” compagnie telefoniche ed utenti: è la ricetta perfetta per un grande successo. Questo ci suggerisce, quindi, che Google conta di lanciare il proprio servizio di acquisto dal Play Store in tutti i Paesi del mondo, per cui restiamo fiduciosi per un lancio anche in Italia in tempi non molto lunghi del Play Store Devices. Aspettiamoci, anche, molti altri dispositivi Google Edition.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Marco Ferazzani

    e già infatti nei paesi emergenti hanno tutti bisogno di un s4 o di un htc one…. quelli 600€ li guadagnano in un anno!!!! mai letto un articolo così contorto.

    • Giuseppe_Iovene

      Caro Marco, il mio articolo si basa su una fonte che parla per fatti, non per sentito dire o per opinioni di chi scrive. Si tratta quindi di notizie e di fatti certi. Tra l’altro il senso dell’articolo, qualora non fosse chiaro, è che Google semplicemente vuole portare innovazione in quei paesi in cui non c’è Internet, in modo da coprire quanto più territorio possibile e rendere disponibili i suoi servizi. Sul Play Store non ci sono solo i dispositivi Google Experience ma anche i Nexus, che hanno un prezzo molto basso: Nexus 7 costa $199, mentre Nexus 4 costa $299. Questo è semplicemente un modo per Google per far contenti tutti, tutto qui. Non serve a molto criticare, i fatti sono questi e bisogna solo prenderne atto.

      • Marco Ferazzani

        Questo cosa c’entra con la scelta dei dispositivi google experience? Con un telefono “normale” non si fanno le stesse cose? Secondo te google è un Salvatore? È una multinazionale che punta al profitto, che conosce tutti i nostri dati personali e li vende a fini pubblicitari.

        • Giuseppe_Iovene

          ti consiglio di rileggere attentamente l’articolo perchè non troverai scritto da nessuna parte che l’obiettivo di google è quello di vendere dispositivi google edition in quei paesi in cui non c’è ancora internet, anzi

          • Marco Ferazzani

            L’articolo si intitola ecco il perché dei dispositivi Google edition… Vedi tu.

          • Giuseppe_Iovene

            appunto, non si intitola ecco il perchè dei dispositivi google edition in africa e asia

          • Marco Ferazzani

            Si ma nell’articolo non parli di altro… Non capisco cosa c’entri l’articolo con il titolo che gli hai dato. Tutto qui.

          • Giuseppe_Iovene

            l’articolo parla di molte altre cose intrecciate tra di loro, per cui necessita di un’attenta lettura e comprensione. non so veramente più cosa dirti, ti auguro nuovamente una buona lettura e una buona navigazione

          • Marco Ferazzani

            proponilo per il Pulitzer allora… Non credo di non essere in grado di comprendere un articolo che parla di smartphone; nella vita faccio e studio cose ben più complesse.

  • Dario Daprà

    il galaxy nexus ha tre versioni
    Maguro = europa
    Mako & Sprint =america

  • Stefano41094

    Negli Stati Uniti

  • Luke

    Scusate la mia domanda forse idiota… io possiedo un Galaxy nexus maguro con garanzia Italia acquistato nel gennaio 2012 e non ha NESSUN brand!!! Prima lo usavo con vodafone per poi passare a tim ed ora con wind e non ho MAI avuto problemi!!! In quale paese del mondo lo vendevano brandizzato questo smartphone??? In Italia sicuramente NO!!!

  • xdan

    se ma squaru..

Top