CyanogenMod è ora una società. Presto un’app per installare facilmente le ROM

group_sm

Il team CyanogenMod fonda CyanogenMod Inc., la società che prende il nome da quello delle custom ROM regine del mondo Android. Sono stati appena raccolti circa 7 milioni di dollari di finanziamento dalla Benchmark Capital, i quali hanno trasformato questo hobby in un vero e proprio business delle ROM.

Soprattutto negli ultimi mesi, CyanogenMod ha (ab)battuto qualsiasi record, anche quelli che precedentemente lei stessa aveva fissato, diventando così un punto di riferimento non solo per gli smanettoni ma anche per chi desidera aggiornare a versioni più recenti il proprio dispositivo, guadagnando anche in funzioni e fluidità generale del sistema.

Per questo motivo, il team CyanogenMod fonda l’omonima società e si prepone di diventare la terza forza in gioco nel panorama dei sistemi operativi per i dispositivi mobile: in pratica, dopo Google ed Apple, vuole esserci CyanogenMod al terzo posto.

L’obiettivo è quantomai ambizioso, ma non impossibile, e questo lo sappiamo: lo testimoniano i milioni di download che le ROM fanno registrare in pochissimo tempo. Alcuni suoi membri, certi anche creatori del team stesso, ora lavorano a tempo pieno per la società. Tra questi, alcuni nomi illustri come Koushik Dutta e Steve Kondik, quest’ultimo fondatore del team.

CyanogenMod Inc. ha anche intenzione di rilasciare sul Play Store un’applicazione compatibile con la maggior parte dell’hardware presente sui dispositivi Android, la quale permetterà di installare molto più facilmente le ROM sui propri device senza seguire le odierne e “terribili” (così le definisce Steve Kondik) procedure che oggi devono essere effettuate per l’installazione delle CyanogenMod.

La società, inoltre, desidera fortemente affrontare i maggiori problemi che oggi affliggono tutte le piattaforme software del mobile, incluso Android. Tra questi, ci sono i problemi della privacy e della sicurezza, da sempre molto cari a CyanogenMod. Insomma, possiamo aspettarci sicuramente qualcosa di grandioso in futuro dal team ed essere certi di ottenere sempre il miglior supporto possibile, soprattutto per quanto riguarda gli aggiornamenti software e le funzioni aggiuntive sui dispositivi Android.

Vi lasciamo con una chicca: il team CyanogenMod sta stringendo una collaborazione con un’azienda produttrice di hardware della quale non ha voluto rivelare il nome. Staranno per arrivare i primi dispositivi Android by Cyano?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • scorpione

    comprare un tablet o smartfone e non poterci fare quello che vuoi nel 2014
    e assurdo

  • Pingback: Steve Kondik parla della CyanogenMod e di prossimi obiettivi – Tutto Android()

  • Pingback: CyanogenMod Installer si mostra in un video hands-on – Tutto Android()

  • Pingback: CyanogenMod Installer si mostra in video – Tutto Android()

  • Antonio

    io dico che l’azienda è SONY …poco tempo fa fecero una collaborazione per implementare una particolare funzione sugli xperia (non ricordo cosa)

    • EliRoot

      OPPO…..

  • Pingback: CyanogenMod Account molto accurato nella posizione ed anche sicuro – Tutto Android()

  • Pingback: Focal, l’ex app fotocamera della CyanogenMod, arriva sul Play Store – Tutto Android()

  • Pingback: Oppo N1 è il primo smartphone CyanogenMod? (video) – Tutto Android()

  • Franco Cuoio

    Dovrebbero intanto iniziare a compilare un codice per ripristinare funzionalità come videochiamate e radio. Ponendosi come competitor seri, gli standard richiesti alle rom dovranno indubbiamente aumentare per tutti i dispositivi sul mercato

  • Pingback: CyanogenMod, rimossa Focal e HTC come possibile partner – Tutto Android()

  • Pingback: CyanogenMod è ora una società. Presto un’app per installare facilmente le ROM | IT Consulenza di Stefano Falco()

  • JackStrambo

    Amo la cyanogen, ma loro son brutti forte eh!

    • GoodSpeed

      Hai mai visto un Nerd bello?

      • JackStrambo

        Ho capito, ma un po’ di ritegno. Ahaha

    • Diego Tognelli

      Bucatino, per cortesia. Si è mai visto allo specchio? Sù.

      • JackStrambo

        Appena mostro l’addome tutte mi zompano addosso. Orsù, non mi provochi.

    • Davide VR

      beh dai…una gnocca la vedo nella foto.

      • JackStrambo

        La topona si era confusa con gli altri, per quello non l’ho vista. Mea culpa.

    • Davide VR

      beh dai…una gnocca la vedo nella foto.

  • sop

    quindi sarà disponibile, supportata e funzionante anche per tutti quei dispositivi che finora non l’hanno avuta?

  • Marco Scardovi

    Non saprei dire.. Da una parte il 90% del loro codice è android e potrebbe venire il dubbio che google vada a reclamare la propria parte, anche se come tutti bem sanno il codice android è open source

    • Rocco_Leonello

      E quindi ? Non possono usare android ? Perché ?

      • Marco Scardovi

        Non ho detto questo.. Dico che se google vedesse cyanogen crescere troppo in troppo poco tempo potrebbe approfittare del fatto che la base delle loro rom è android e in qualche modo rivendicarne la paternità.. Spero che google non sia mai così subdola :D

        • esf

          speriamo di no… alla fine google si basa sull’open source quindi farebbe una bella figuraccia a bloccare una rom solo perche rischia di spodestarla…
          io penso più che tentino di acquistarla…

        • esf

          speriamo di no… alla fine google si basa sull’open source quindi farebbe una bella figuraccia a bloccare una rom solo perche rischia di spodestarla…
          io penso più che tentino di acquistarla…

          • Fabio

            non ho capito in che modo Cyanogen possa spodestare Google… Cyano prende i sorgenti di Android e compila la propria versione, cosi’ come fanno i vari Samsung, HTC ecc ecc. A Google non cambia nulla

        • Mario

          Beh se vogliono vendere dispositivi con Android dovranno pagare le royalties a Google e, per quanto ne so, le pagano anche se vogliono rilasciare una rom con le Google apps integrate, non credo che alla fine Google ci perda… Anche perché come è noto Big G guadagna con i servizi e non con l’hardware o il software.

  • Ennio Arno

    Spero vivamente che riescano a semplificare l’installazione delle loro ROM senza dover effettuare root e complicazioni varie visto che sono in molti a non saper mettere mani al proprio dispositivo rinunciando cosi a tutto questo.

    • Trap

      il root sarà sempre necessario per usufruire dei permessi di sviluppatore e installare rom alternative, ma se rilasciassero un app che fa tutto in automatico avrebbero una crescita esponenziale dei download poiché coprirebbero la vasta fascia di chi vorrebbe moddare ma ha paura che qualcosa vada storto…

  • Stevenb

    Sara’ di sicuro BlackBerry convertita in Android.

  • Emanuele Ciotti

    Oh bene,così se voglio posso installare cyanogenmod senza dover cambiare codici ecc.,unica cosa che non mi ha fatto installare questa rom,infatti non essendo uno “smanettone” queste cose non le sapevo fare ;),dopo questo rimane solo il problema della garanzia

  • koggaccio

    bello il tizio coi capelli ciano…
    :D

    • Benjo

      Direi cyano….

      • Diego Tognelli

        In Italia si può dire anche ciano

        • Denny Buono

          si rifaceva al nome del team

  • Dario Garcia

    Un bene o un male?

    • Alex Cortinovis

      difficile dirlo, per molti credo un bene… se il loro dispositivo è supportato ufficialmente ora avranno garanzie in più.
      D’altra parte per dispositivi non supportati in pieno (come il mio) per i quali uno sviluppatore indipendente del team si dava da fare perchè aveva lo stesso modello e lo voleva aggiornare all’ultima release di cyano potrebbe essere un problema… chissà…

Top