Chrome Beta per Android arriva alla versione 38: novità e download APK

Chrome Beta 38

Google ha rilasciato l’aggiornamento 38 per Chrome Beta per Android, introducendo qualche novità significativa. Naturalmente vengono migliorate anche le prestazioni e vengono sistemati molti bug, ma vi ricordiamo che si tratta pur sempre di una versione sperimentale e perciò sicuramente i problemi non mancano, fra cui i crash. Le novità introdotte sono presenti nell’elenco qui sotto.

  • Aggiunto il supporto alle API per l’orientamento del display e per lo stato della batteria
  • Aggiunti ulteriori dettagli grafici del Material Design
  • Introdotta l’impostazione “Unisci schede e app”, utile per il task-manager di Android L (se attivata su altre versioni, per ora, il SystemUI andrà in crash)
  • Aggiunta la funzione “Touch to search” (per accederle digitare chrome://flags/ nel campo indirizzi, scorrere fino a raggiungere “Abilita ricerca contestuale”, attivarla e riavviare il browser)
  • Corretti diversi bug
  • Migliorate le prestazioni

L’aggiornamento dovrebbe essere già disponibile per tutti attraverso il Play Store, ma se così non fosse potete avere la nuova versione 38 già adesso scaricando e installando l’APK dal link qui sotto. A seguire trovate il badge al Play Store, per il classico download.

Download: APK Chrome Beta 38

[pb-app-box pname=’com.chrome.beta’ name=’Chrome Beta’ theme=’discover’ lang=’it’]

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Google Chrome elimina la funzione "unisci schede e app" con la versione 51 - Tutto Android()

  • Ivan Belli

    Io vorrei sapere la differenza tra quello beta e quello normale…

    • Nella versione beta vengono testate le funzioni che poi saranno introdotte in quella stabile; quindi le novità arrivano prima in Chrome Beta e poi in Chrome, una volte ritenute da Google pronte. Inoltre gli utenti possono testarle in anteprima e così aiutare nello sviluppo.

      • Ivan Belli

        Capito, grazie!

  • itadriro

    Però non vi pare che 30 mb sono troppi per una app?

    • Mark

      No, perchè?

Top