Blockbuster blocca la sua applicazione per i dispositivi rootati

Pochi giorni fa abbiamo parlato di una notizia importante, Google ha bloccato l’accesso al Movie Market (il servizio di noleggio film del Market di Android) per i telefoni con permessi di root attivi. Questa cosa ha scatenato migliaia di opinioni sul web e la maggior parte di noi pensano che Google abbia paura che attraverso il rooting si possano prelevare contenuti come appunto i film. Ad avere questo timore non è solo Google, ora si aggiunge anche Blockbuster.

La famosa catena di noleggio film ha appena rilasciato un app per il Motorola Droid Charge e sembra che questa sia in grado di rilevare se il dispositivo abbai il root o meno. Questo è un segnale forte da parte di entrambe le aziende, che di fatto limita le funzioni agli utenti con i permessi di root. Come sempre crediamo che qualcuno si sia già messo al lavoro per superare quest’ostacolo.

[via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • dioniso

    da una parte il lato open source, dall'altra parte compagnie avide di soldi … ufficialmente google deve fare la parte delle compagnie ma il s.o essendo open source darà sempre spazio a xda di trovare una soluzione per raggirare il blocco

  • Riccardo Rondelli

    esatto :)

Top