Barnes & Noble presenta il nuovo Nook: Android su schermo eInk

Barnes & Noble, la famosa catena di librerie statunitense, ha lanciato sul mercato nel 2009 il primo Nook: un dispositivo con uno schermo eInk ed un piccolo schermo touchscreen LCD sotto di esso da cui effettuare le principali operazioni. La particolarità di questo primo lettore di ebook basato su Android stava proprio nel suo doppio schermo. Il Nook Color, modello uscito nel Novembre 2010, è a tutti gli effetti un tablet con schermo LCD capace (come dice il nome stesso) di riprodurre i colori – caratteristica non presente sull’originale Nook.

Barnes & Noble ha tuttavia in programma una nuova generazione di Nook: un nuovo modello che ha un solo schermo eInk che risponde al tocco. In questo modo la fruibilità dei contenuti è incommensurabilmente aumentata, poichè è realmente possibile “sfogliare” le pagine senza dover agire su tasti fisici. Il nuovo Nook ha uno schermo da 6 pollici, connessione WiFi, 2GB di spazio di archiviazione interno, slot microSD e Android 2.1. È disponibile per il mercato statunitense a 139$ (circa 115, IVA inclusa) a partire dal 10 di Giugno.

Il comunicato stampa è consultabile qui sotto.

 

Spoiler Inside: Comunicato stampa SelezionaMostra

[Via androidcentral.com]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Credo si leggerà molto bene, se su piccoli cellulari a schermo lcd si legge già bene, figuriamoci su un 6 pollici eink, l'importante e che abbiano la possibilità di scaricare i libri senza fare abbonamenti come succede per l'ebook ibs…

  • Luca

    *vedersi

  • Luca

    non fa a vederdi!!

    • slater91

      Mi sfugge il significato delle tue parole, nel senso che temo tu debba riformulare la frase possibilmente mettendo un soggetto e un verbo il cui significato sia chiaro (non è una presa in giro, sono serio).

    • MaxArt

      Intendevi "non si può vedere"?
      Per caso sei sardo?

Top