Android, l’evoluzione degli Easter Egg nel corso degli anni in un breve viaggio nel tempo

jelly-bean-easter-egg-main

Correva l’anno 2010 quando Google, rilasciato Android 2.3 Gingerbread, implementò nel codice della nuova versione del sistema operativo il primo easter egg della storia di Android. Prima di Google, però, ad implementare un easter egg all’interno del software ci aveva pensato il creatore di Adventure, un gioco Atari, il cui easter egg contribuì in maniera pesante al successo del gioco.

Molti di voi sicuramente ricorderanno l’easter egg che era presente in Android Gingerbread, che ha rappresentato un primo timido tentativo scherzoso di rappresentare con una vignetta il significato che per Google aveva la nuova versione del suo sistema operativo mobile. Qui di seguito potete dare un’occhiata all’immagine ed al video dell’easter egg di Android 2.3 Gingerbread.

android-gingerbread-zombie-easter-egg

Dopo Android Gingerbread si credeva che Google avrebbe rilasciato Android 2.4, ma questa versione del sistema operativo non venne mai rilasciata. Al suo posto venne invece rilasciato Android 3.0 Honeycomb, la prima versione di Android ottimizzata per i tablet che però non ha riscosso mai un buon successo. Di Android Honeycomb sono state rilasciate 3 versioni (3.0, 3.1 e 3.2) tutte contraddistinte dallo stesso easter egg:

android-honeycomb-easter-egg

Dopo Honeycomb è stata la volta di Android 4.0 Ice Cream Sandwich, la versione di Android che si diceva che avrebbe unificato l’interfaccia del sistema operativo sia sugli smartphone che sui tablet, ed in un certo senso è stato proprio così (tranne ovvie limitazioni). Per la prima volta, con questa versione di Android rilasciata nel 2011 a bordo del Galaxy Nexus, Google ha introdotto un easter egg animato con il quale però non era ancora possibile interagire direttamente:

LUAJV

Arriviamo quindi allo step successivo, breve ma significativo: Android 4.1 Jelly Bean. Oltre a venire introdotte una serie di novità che hanno reso fluida l’interfaccia di Android come non mai, Google ha pensato di introdurre anche un nuovo easter egg interattivo che può essere visto come una sorta di gioco nascosto all’interno del sistema. Di Android Jelly Bean sono state rilasciate ben 3 versioni, così come Honeycomb, cioè la 4.1, la 4.2 e la 4.3, e su tutte quante è stato implementato lo stesso easter egg:

jelly-bean-easter-egg-main

Giungiamo, infine, ad Android 4.4 KitKat, l’attuale ultima versione di Android rilasciata da Google durante lo scorso anno. Con KitKat, oltre a cambiare l’interfaccia e ad essere implementate una serie di novità, cambia anche l’easter egg che però resta ugualmente interattivo:

kit-kat-easter-egg

Oltre gli easter egg implementati da Google, nel corso del tempo sono stati realizzati altri easter egg per Android da parte di alcuni team di sviluppo di custom ROM, tra cui CyanogenMod e AOKP. Qui di seguito vi proponiamo alcuni video in cui potete dare un’occhiata agli easter egg a seconda delle versioni delle custom ROM rilasciate durante questi anni.

CyanogenMod 7 (Android 2.3)

CyanogenMod 9 (Android 4.0 Ice Cream Sandwich)

CyanogenMod 10, 10.1, 10.2 (Android 4.1, 4.2, 4.3 Jelly Bean)

CyanogenMod 11 (Android 4.4 KitKat)

AOKP (Android 4.4 KitKat)

Screenshot_2014-02-14-12-33-57

In parte, Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Nicolai

    Ice cream è il più bello secondo me

Top