Abilitare le schede sperimentali in Google Now

googlenow

Prima di essere rilasciate pubblicamente per tutti gli utenti, le schede di Google Now vengono testate in modo approfondito internamente dai dipendenti di Google e perciò vengono inserite con enorme anticipo nell’applicazione in via del tutto sperimentale, così da poter essere visualizzate solo da chi di dovere.

Adesso vogliamo segnalarvi una procedura per abilitare queste schede sperimentali di Google Now e quindi non ancora pronte per essere rilasciate in via ufficiale. Prima di iniziare, è giusto dirvi che sono necessari i permessi di root, dunque se non presenti nel vostro dispositivo non potete seguire la guida.

La procedura è molto semplice e non prevede azioni o strumenti particolari: scaricate e installate l’applicazione UnleashTheGoogle; riavviate Google Now e poi apritelo; a questo punto dovreste avere diversi menu avanzati, uno dei quali presente in Impostazioni > Internal API cards.

In quest’ultimo menu avete la possibilità di abilitare le schede sperimentali presenti. Potete servirvi dell’applicazione UnleashTheGoogle per scoprire tante altre curiosità su Google Now, come le azioni che consente di eseguire. Per le vostre considerazioni vi lasciamo al box in basso.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • bomdias

    non è necessario riavviare basta terminare google now

    • Che equivale a riavviare. xD
      O tu hai inteso riavviare il dispositivo? Spero di no, perché non l’ho scritto. :)

      • bomdias

        veramente penso che quel riavviate sia molto equivoco sinceramente fa pensare a riavviare il dispositivo
        io specificherei meglio tipo riavviate google now

      • bomdias

        riavviate e poi aprite Google Now

        vedi scritto cosi fa tendere al riavvio del dispositivo

        • In realtà c’è una congiunzione e non specifico da nessuna parte dispositivo.

          • bomdias

            Allora te lo spiego meglio cosa intendo se parli di google now e scrivi “riavviate e aprite google now ” la seconda parte non coincide con la prima nel senso se la riavvii (l’app) sei gia dentro google now quindi il riavviate (tra l’altro senza specificare cosa) anche se fosse riferito a gnow, cosa che uno si deve inventare da come è strutturata la frase, non avrebbe senso “e aprite google now” l’attuale frase strutturata cosi come è fa pensare “riavviate (cosa? Va vediamo il resto della frase) e aprite google now (sono gia in gnow quindi il riavviate dovrebbe riferirsi al cell non vedo motivi di aprire gnow se no visto che lo ho gia aperto)” quindi sarebbe piu corretto e capibile da tutti scrivere “riavviatela” o “riavviate google now” o “terminate google now e riapritelo” ora non è un grande errore e in genere non ne fai e fai un ottimo “lavoro” qua però è innegabile quello che dico io

          • Ho sistemato, così evitiamo altri fraintendimenti. :)

  • Alberto

    Errore di analisi del pacchetto.
    Nexus 5, android 4.4.4 stock

  • Guest

    una volta installato da un messaggio di errore. enable debug/dogfood options.

  • Ascarabaus

    Sarebbe carino sapere se in Italia ha significato attivarle. Che ci spiegate come farlo serve a poco se poi le schede sperimentali non ci sono.

    • Le schede sperimentali non sono sempre le solite, ne vengono aggiunte sempre di nuove. Sta all’utente valutare se gli servono oppure no.

      • Ascarabaus

        Capisco, ma bisogna anche vedere se partono sperimentali dall’America o in tutto il mondo. Sai benissimo che in America hanno schede (già rilasciate) che in Italia non abbiamo, quindi se le sperimentali sono sempre e solo per gli USA ce ne facciamo ben poco di “attivarle”.
        Sbaglio?

        • Sì e no. Quelle disponibili per ora potrebbero essere funzionanti solo negli USA, ma non è detto che quelle che Google aggiungerà, ad esempio fra una settimana non funzionino anche da noi. Per questo dicevo la cosa va verificata di volta in volta.

Top